Droga, estorsione, molestie e minacce: raffica di controlli dell'Arma, un arresto e 6 denunce

Controlli anche nella "movida" Forlivese, finalizzati ad evitare assembramenti nel rispetto delle distanze previste

Continua con efficacia l’azione preventiva e repressiva sul territorio, da parte dei militari della Compagnia di Forlì. Sono diversi i posti di controllo effettuati sulle strade principali della città mercuriale e nel centro storico, proprio per controllare il rispetto delle regole imposte dal Decreto Ministeriale in particolare in quei locali noti per la "movida" Forlivese al fine di evitare assembramenti nel rispetto delle distanze previste. Infatti le varie pattuglie, dislocate nei punti strategici della città, hanno permesso di effettuare diversi controlli senza rilevare infrazioni per il distanziamento sociale.

Diverse le denunce elevate: quattro ragazzi sono finiti nei guai per "detenzione di marijuana, mentre un cittadino marocchino per non aver ottemperato agli obblighi inerenti al soggiorno. La sezione Operativa ha inoltre dato esecuzione ad un ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un forlivese resosi responsabile di estorsione con minaccia nei confronti di un altro forlivese pretendendo un'ingente somma di denaro. Infine un rumeno residente a Forlì è stato denunciato per violenza sessuale, minaccia e lesioni aggravate commesse ai danni di una maggiorenne campana occasionalmente dimorante a Meldola.

"La salvaguardia e la tutela della collettività rimane, come sempre, l’obiettivo primario che si traduce in azioni rapide e concrete a protezione della società ripristinando la legalità e l’Ordine turbato contro ogni forma di reato, attivando localmente ogni azione di contrasto e controllo nei dispositivi di prevenzione e sicurezza, presso tutti gli obiettivi sensibili individuati - viene rimarcato dal comando di Corso Mazzini -. L’attenzione rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di garantire la massima vicinanza al cittadino in questo particolare periodo, procedendo a rigorosi controlli al fine di assicurare che tutti rispettino scrupolosamente le prescrizioni imposte dalle normative vigenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto da un'auto in sorpasso, sciagura in via Del Partigiano: ciclista perde la vita

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Chiude supermercato in corso della Repubblica, ma non si spegne la vetrina e restano i servizi ai residenti

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • La sciagura del ciclista ucciso, "Era generoso e scherzoso". L'automobilista indagata per omicidio stradale

  • La rabbia del titolare del ristorante: "Lo Stato mi nega il ristoro, io riapro"

Torna su
ForlìToday è in caricamento