E' specializzato nella produzione di piadine e crescioni: ottiene il riconoscimento di "Eccellenza italiana"

Il locale, gestito dai due proprietari Simone Soncin e Annalisa Castaldi, ha richiesto e ottenuto l’iscrizione certificando di essere in possesso dei requisiti richiesti dal disciplinare

Il bar- ristorante fast food “Antichi sapori anni ’30”, punto di ritrovo nel cuore di Predappio specializzato nella produzione propria di piadine e crescioni tipici romagnoli, ha ricevuto il riconoscimento di “Eccellenza italiana”, marchio registrato dal ministero dello Sviluppo economico per la tutela delle aziende del Belpaese. Il locale, gestito dai due proprietari Simone Soncin e Annalisa Castaldi, ha richiesto e ottenuto l’iscrizione certificando di essere in possesso dei requisiti richiesti dal disciplinare tra cui l’utilizzo di prodotti di qualità del territorio e selezionati Made in Italy.

"Un punto di riferimento per chi ama le tradizioni della Romagna più vera, dove il gusto si sposa con la genuinità, regalando agli ospiti tutta la bontà e la simpatia di questa terra meravigliosa - si legge sul sito di “Eccellenze italiane” -. Potrete così gustare piadine, crescioni, spianate, rotoli, bruschette e altre numerose e gustosissime proposte, realizzate con materie prime e ingredienti selezionati rigorosamente made in Italy per garantire il massimo del gusto e della qualità. Il tutto condito dalla cortesia e dalla gentilezza di chi lavora con passione e grande professionalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento