menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco la neve di San Valentino: fiocchi anche in pianura, Forlì diventa "zona bianca"

Forlì si è svegliata sabato mattina sotto un lieve strato bianco, mentre qualche centimetro in più è caduto nell'entroterra

C'è anche la neve a rendere ancora più romantica l'atmosfera del weekend di San Valentino. Forlì si è svegliata sabato mattina sotto un lieve strato bianco, mentre qualche centimetro in più è caduto nell'entroterra. Precipitazioni deboli, innescate da una piccola onda depressionaria proveniente dalla penisola iberica e dal Mediterraneo occidentale, che hanno trasformato la pioggia caduta ad intermittenza venerdì in fini fiocchi di neve non appena l'aria fredda di matrice artico-continentale ha fatto il suo ingresso anche in Romagna.

VIDEO - Forlì, risveglio imbiancato. E il cane impazzisce di gioia

La neve ha quindi prima imbiancato le quote di alta collina, per poi fare la sua apparizione anche nella pianura pedemontana, giungendo in città prima sotto forma di pioggia mista intorno alla mezzanotte per trasformarsi definitivamente in neve nel cuore della nottata tra venerdì e sabato. Significativo il calo termico, con la colonnina scesa al di sotto dello zero, rendendo i fiocchi particolarmente asciutti. La neve è riuscita ad attecchire sui tetti, prati ed auto, poco più di un centimetro.

Strade nere in città e bianche nell'entroterra, con l'azione dei mezzi spargisale e spazzaneve sui passi. A presidiare il tratto montano della Statale 67 la PolStrada di Forlì distaccamento di Rocca San Casciano, che ha segnalato ghiaccio tra San Benedetto in Alpe e Muraglione ed una temperatura sabato mattina di -4°C. In azione i mezzi spargisale e spazzaneve dell'Anas. I Vigili del Fuoco sono invece intervenuti per la messa in sicurezza di alcuni alberi nel rocchigiano, con rami spezzati sotto il peso della bianca. Dieci i centimetri a Santa Sofia, diciannove quelli caduti in Campigna.

Ed è il ghiaccio il nemico numero uno dei prossimi giorni: l'effetto del rasserenamento del cielo atteso, unico alla presenza della neve al suolo, farà precipitare anche fino a 5 gradi sotto lo zero, con diffuse gelate, mentre domenica le massime faticheranno a superare i 3°C. "Si prevedono estese gelate con una diminuzione delle temperature minime che raggiungeranno le soglie di allertamento solo sui settori appenninici con valori compresi tra -8 e -12 gradi", informa la Protezione Civile, che ha diramato un'allerta meteo "gialla" per temperature estreme per l'entroterra. L'aumento del campo di pressione porterà poi un periodo stabile, con cielo tra il velato e il nuvoloso per un flusso di aria umida nei bassi strati a metà periodo, ma senza precipitazioni, il tutto in un contesto freddo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento