rotate-mobile
100 e maturi

Edoardo raccolta il suo cammino da 100: "Con i prof un legame speciale, ho vissuto anni bellissimi"

Edoardo è un ragazzo che vive di sport e tra le sue passioni ci sono il rugby, che tutt'ora pratica, e il fitness

Tra i diplomati col massimo dei voti dell'Istituto Tecnico "Saffi-Alberti" c'è anche Edoardo Ghetti. Edoardo è un ragazzo che vive di sport e tra le sue passioni ci sono il rugby, che tutt'ora pratica, e il fitness. E forse proprio queste passioni l'hanno indirizzato a prendere importanti decisioni per il suo immediato futuro. 

Edoardo, qual è la ricetta per diplomarsi col massimo dei voti?
Penso che non esista. Ognuno ha il proprio modo di studiare e quindi di poter raggiungere un determinato risultato. Non sono un ragazzo che studia molto, penso di studiare il giusto, però una cosa che faccio è stare attento in classe e di prendere appunti. Ovviamente è una frase banale quella che ho detto, fin da piccoli ci viene detto di ascoltare e scrivere quello che i docenti ci dicono, però se impariamo ad ascoltare e ha trascrivere le cose più importanti siamo a metà della corsa.

Cosa l'ha spinta alcuni anni fa a scegliere l'indirizzo "Biotecnologie Ambientali"?
Sono contento della scuola e dell'indirizzo che 5 anni fa scelsi, anche se certe scelte a certe età sono troppo importanti, e quello che più di tutto mi ha condizionato fu mio fratello, che frequentò la stessa scuola e che fu una fonte di grande ispirazione per me.

L'Edoardo di oggi prenderebbe la stessa decisione?
Forse L'Edoardo di adesso non prenderebbe la stessa decisione. E' difficile da dire, ma di sicuro l'Istituto Tecnico Saffi-Alberti sarebbe rientrato nelle possibili scelte.

Ha avuto con l'opportunità con la scuola di svolgere esperienze lavorative? Come si è trovato?
Ho svolto uno stage lavorativo di due settimane presso l'Istituto Zooprofillatico di Forlì e devo ringraziare la scuola e professori che hanno permesso tutto ciò. Li devo ringraziare non solo per lo stage lavorativo, ma anche per tutto l'aiuto che ci hanno dato in questi anni, non solo a livello scolastico, ma anche a livello umano. I rapporti con i professori non erano solo studente-insegnate, ma qualcosa di più importante che ci ha permesso di passare degli anni bellissimi a scuola.

Come ha approcciato gli ultimi anni, condizionati purtroppo dall'epidemia da covid?
Nonostante gli ultimi anni siano stati impegnativi, sia per gli studenti che per i professori, a causa della pandemia di covid-19, sono riuscito a mantenere alta la media scolastica e a ottenere i risultati sperati.

Come proseguirà il cammino di Edoardo?
Non proseguirò gli studi di chimica o biologia, ma bensì frequenterò l'università di scienze-motorie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edoardo raccolta il suo cammino da 100: "Con i prof un legame speciale, ho vissuto anni bellissimi"

ForlìToday è in caricamento