Sabato, 20 Luglio 2024
100 e maturi

"Tenacia, ambizione, impegno, ma soprattutto passione": ecco il 100 di Edoardo all'Aeronautico

"Il ricordo più bello in questi cinque anni è stato il mio primo 10 in matematica", racconta Edoardo

Arriva da Bolzano un altro centista dell'Istituto Tecnico Aeronautico "Baracca". Si tratta del 18enne Edoardo Grossi, "appassionato di aviazione, astronomia, micologia ed economia". 

Il ricordo più bello di questi cinque anni all'Itaer...
"Il ricordo più bello in questi cinque anni è stato il mio primo 10 in matematica. Arrivando all’Itar con scarse competenze in matematica, questo voto ha rappresentato il coronamento di un lungo percorso, di costante impegno e miglioramento, reso possibile dalla passione che mi è stata trasmessa dalla mia professoressa di matematica, con la quale ho condiviso l'intero percorso scolastico". 

Torniamo indietro nel tempo. Come mai ha scelto l'indirizzo "Conduzione del mezzo aereo"?
"Ho scelto l’indirizzo “conduzione del mezzo aereo” per poter diventare pilota e inseguire così una passione che avevo sin da piccolo".

Come è stato il suo rapporto con i professori e compagni di classe?
"Nonostante l’eterogeneità del gruppo classe e il susseguirsi di numerosi insegnanti nell’arco di questi cinque anni sono comunque riuscito ad avere un buon rapporto con la maggior parte dei miei compagni e dei miei docenti". 

Nonostante il lungo periodo condizionato dal covid e poi in ultimo l'alluvione, è riuscito a diplomarsi col massimo dei voti. Qual è il suo 'segreto'?
"Tenacia, ambizione ed impegno sono gli ingredienti del mio risultato. Ma il vero segreto è avere passione in ciò che si studia e in ciò che si fa. E’ proprio la passione infatti che ti permette di studiare quella pagina in più alle undici di sera o che ti permette di approfondire un argomento senza fatica".

La maturità, alla fine, fa così paura?
"No, la maturità sotto sotto non fa paura. Essendomi sempre impegnato e avendo sempre studiato per tempo, sono riuscito ad arrivare al giorno dell'esame tranquillo, sicuro della mia preparazione e delle mie competenze.

Ha conseguito il brevetto di volo?
2No, purtroppo non ho conseguito il brevetto di volo perché l’Itaernon è più autorizzato a rilasciare brevetti. Trattandosi però della mia passione ho deciso di conseguire la licenza di pilota privato (PPL) in concomitanza con i miei futuri studi universitari". 

Quali sono i suoi progetti per il futuro? 
"Dopo una lunga e attenta analisi ho deciso di cambiare settore e di dedicarmi agli studi di economia e management all’università di Bolzano con l’obiettivo di coniugare le mie competenze tecniche, acquisite all’Itaer, con quelle in ambito economico e manageriale che acquisirò all’università. La mia ambizione è quella di poter lavorare in ambito aeronautico non come pilota, ma come manager".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tenacia, ambizione, impegno, ma soprattutto passione": ecco il 100 di Edoardo all'Aeronautico
ForlìToday è in caricamento