rotate-mobile
Scuola e ambiente

Dalla crisi climatica alla lotta alla zanzara tigre: al via i laboratori di educazioni ambientale nelle scuole

Ad essere coinvolti saranno in particolare circa 1500 studenti degli Istituti Comprensivi e delle scuole paritarie del Comune di Forlì

Al via in questi giorni i laboratori didattici ideati e realizzati dagli educatori ambientali del Mause - Multicentro per la sostenibilità e l’educazione ambientale nelle aree urbane - che fino al termine dell’anno scolastico saranno impegnati nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio con attività inerenti ai temi della Sostenibilità e dell’Agenda Onu 2030. Ad essere coinvolti saranno in particolare circa 1500 studenti degli Istituti Comprensivi e delle scuole paritarie del Comune di Forlì, che hanno aderito lo scorso autunno ai laboratori promossi attraverso la settima edizione del Catalogo dell’Offerta Formativa.

In calendario sono il percorso dedicato alla scoperta delle risorse del Pianeta per mezzo del coding - metodologia trasversale della cultura digitale, che consente di apprendere come usare in modo critico la tecnologia favorendo lo sviluppo del pensiero computazionale - e gli incontri con letture animate volti alla conoscenza dei principali gruppi di alimenti e dei benefici derivati dalla loro assunzione nella dieta. Sempre a febbraio, gli studenti più grandi saranno occupati a misurare la sostenibilità a 360 gradi della propria scuola, grazie ai “Laboratori Agenda 2030 a scuola” coordinati e finanziati da Arpae Emilia-Romagna, che accompagneranno gli alunni in un percorso che connette le problematiche più attuali e gli strumenti per affrontarli (i 17 Sdg’s di Agenda Onu 2030) al loro ciclo di studi e alle azioni della vita quotidiana. A questi primi percorsi, si aggiungeranno nei mesi primaverili i focus didattici sulla biodiversità, l’energia – con la visita al Campo solare di Villa Selva – le produzioni alimentari a filiera corta, la crisi climatica e la prevenzione alla diffusione della zanzara tigre.

"Si tratta di una grande opportunità per i nostri giovani - afferma l'assessora alle politiche educative Paola Casara -. Misurandosi con le attività pratiche e con l'ambiente - continua Casara - studentesse e studenti avranno l'occasione di scoprire, apprendere e sperimentare pratiche di sostenibilità. Mause è un importante strumento educativo, di alto livello e di forte efficacia messo a disposizione del nostro sistema scolastico". Oltre ai laboratori condotti direttamente dal personale del Multicentro Mause, uno dei Centri per l’Educazione alla Sostenibilità (Ceas) della regione Emilia-Romagna, tutte le scuole saranno inoltre interessate fino al mese di giugno dai laboratori e le uscite svolti da altre 36 tra realtà e professionisti del territorio, attivi con passione e impegno nella promozione e nell’educazione alla sostenibilità ed alla cittadinanza attiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla crisi climatica alla lotta alla zanzara tigre: al via i laboratori di educazioni ambientale nelle scuole

ForlìToday è in caricamento