Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Educazione civica, all'Iti il progetto "Mafie, Lavoro e Costituzione"

Per la "Giornata Nazionale della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie", nell’ambito del Progetto “Mafie, lavoro e Costituzione", gli studenti hanno incontrato Franco Ronconi, referente provinciale dell’Associazione “Libera” e Elia Minari, giurista, scrittore, esperto di mafie

Crescere, diventando cittadini consapevoli con l'associazione Libera. L'Istituto tecnico tecnologico statale “Marconi” recentemente si è mobilitato per contribuire al raggiungimento dell’obiettivo della cittadinanza attiva attraverso l’insegnamento dell’educazione civica. Il progetto “Mafie, Lavoro e Costituzione” ha visto coinvolte quattro classi quinte con le docenti Paola Bezzi, Valeria Farneti e Marina Rizzo. È stato predisposto per fornire agli studenti una base concreta su cui sviluppare un approccio critico.

Tale base è stata costruita in occasione dell'incontro con Franco Ronconi, referente provinciale dell’associazione Libera. Le mafie arrivano economicamente dove lo stato non arriva, perciò solo conoscendone i pericoli, sarà possibile sconfiggere l’illegalità. Sono le conseguenze, sono i ricatti, gli interessi richiesti che producono quella sempre e più tangibile realtà criminale anche in questo delicato momento stravolto dalla pandemia. A questo è poi seguito l'incontro con un magistrato, Elia Minari.

"Ci ha svelato – dicono gli studenti - quanto pericolose siano le seduzioni che le associazioni mafiose esercitano nei confronti dei giovani, soprattutto in questo periodo di crisi, in quanto esse sono basate su illusioni: forniscono un ideale roseo di vita, che si rivelerà, a lungo andare, essere una promessa disattesa, che non potrà mai essere realizzata". Inoltre, aggiungono, "tutti facciamo parte di una comunità e tutti dobbiamo collaborare attivamente perché le cose funzionino al meglio. E Minari ci ha fornito gli strumenti per informarci in modo autonomo e agire attivamente".

Infatti, proseguono, "ci viene chiesto da professori e genitori di essere cittadini consapevoli e questo per noi è difficile se non abbiamo le basi sulle quali agire”. Come approfondimento, dello stesso Minari, i ragazzi hanno letto il libro “Guardare la mafia negli occhi”, nel quale l'autore svela particolari inaspettati della presenza della mafia nella nostra Regione. A corredo di questo percorso, sono stati esplorati i principi fondamentali della Costituzione.

Le Docenti referenti Prof.ssa Paola Bezzi, Prof.ssa Valeria Farneti e Prof.ssa Marina Rizzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Educazione civica, all'Iti il progetto "Mafie, Lavoro e Costituzione"

ForlìToday è in caricamento