rotate-mobile
Cronaca

I nuovi Cavalieri della Repubblica: un riconoscimento anche a chi ha combattuto il coronavirus

Quella di martedì pomeriggio è stata una giornata di festa in Prefettura, con la consegna delle onorificenze agli operatori sanitari che si sono distinti per l'essenziale contributo prestato durante l’emergenza Covid-19

Anche medici e infermieri nominati cavalieri. Quella di martedì pomeriggio è stata una giornata di festa in Prefettura, con la consegna delle onorificenze agli operatori sanitari che si sono distinti per l'essenziale contributo prestato durante l’emergenza Covid-19. Il prefetto Antonio Corona ha consegnato il "diploma" di cavaliere al direttore dell'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì Paolo Masperi, al pneumologo e direttore del dipartimento Malattie dell'apparato respiratorio e torace dell'Ausl Romagna Venerino Poletti, al primario di Geriatria Giuseppe Benati, al direttore dell'Igiene Pubblica Nicoletta Bertozzi, al coordinatore infermieristico in Oculistica Emanuela Bacchilega, all'infermiera-caposala del reparto di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale di Forlì Susanna Marocchini, all'assistente sanitario dell'Igiene Pubblica Emilia Biguzzi, alla esponsabile organizzativa delle Case della salute del distretto di Forlì Laura Tedaldi e al direttore dell'unità operativa di Endocrinologia e Malattie Metaboliche Maurizio Nizzoli.

I nuovi Cavalieri della Repubblica, le immagini della cerimonia

Riconoscimento anche per Paola Ceccarelli, dirigente delle professioni infermieristiche di Cesena; Elisa Ceredi, coordinatrice infermieristica del Pronto Soccorso dell'ospedale "Maurizio Bufalini; Beniamino Praticò, già primario dell'Unità Operativa di Medicina Interna dell'ospedale "Maurizio Bufalini di Cesena; e Francesca Righi, direttrice del distretto Ausl Valle del Savio. Onorificienza anche per Gabriele Russo, presidente del coordinamento provinciale di Protezione Civile. A ritirare la pergamena anche il dirigente del Comune di Forlì, Gianfranco Argnani; il dirigente della Prefettura, Michele Truppi, Giancarlo Accoto, Andrea Antonioli, Antonio Ballotta, Francesco Battista, Giorgio Beleffi, Cosimo Carbone, Paolo Carini, Natascia Casadei (vedova del vigile del fuoco Lorenzo Facibeni morto lo scorso anno dopo una lunga lotta contro il covid), Sauro Casadei, Samuele Ceredi, Leonino Coviello, Morena Maraldi, Luigi Mastrodonato, Loredana Oliviero, Pietro Picone, Alex Pollini, Alice Rasi, Manuela Strocchi, Alice Tani, Roberta Tumidei, Silvia Vernocchi e Remo Zoli del Secondo Gruppo Manutenzione Autoveicoli dell'Aeronautica Militare di Forlì. Mercoledì Forlì celebrerà invece il 2 giugno con due manifestazioni in una: la prima alle 9.15 in piazza Ordelaffi e la seconda più istituzionale alle 10 in piazzale della Vittoria.

LA CERIMONIA - Medaglia di bronzo al valor dell'Esercito al primo caporal maggiore Diego Magno Massotti

Nell'immagine la famiglia di Lorenzo Facibeni col prefetto Corona e il sindaco di Predappio Roberto Canali

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I nuovi Cavalieri della Repubblica: un riconoscimento anche a chi ha combattuto il coronavirus

ForlìToday è in caricamento