menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni sotto la neve in Romagna: scatta l'allerta meteo

Dopo le intense nevicate che hanno interessato il bolognese, il ferrarese e tutta la Romagna, gli esperti meteo prevedono un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche a partire dalla mattinata di sabato

Nuova allerta neve della Protezione Civile dell'Emilia Romagna. Dopo le intense nevicate che hanno interessato il bolognese, il ferrarese e tutta la Romagna, gli esperti meteo prevedono un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche a partire dalla mattinata di sabato. La fase di attenzione durerà 72 ore e si concluderà alle 7 di lunedì mattina. Ad alimentare le condizioni di tempo perturbato è la presenza di un vortice depressionario generato dallo scontro tra massa d'aria fredda continentali e umide atlantiche.

IL PEGGIORAMENTO - Da sabato pomeriggio e fino a domenica mattina si prevede l'intensificazione delle precipitazioni nevose che, a iniziare dai rilievi, interesseranno l'intero territorio regionale. Nel settore centro-occidentale le nevicate saranno in attenuazione dal pomeriggio di domenica diventando deboli e irregolari fino alla mattinata di lunedì.

ACCUMULI PREVISTI - Nel settore centro-orientale i fenomeni saranno in esaurimento già dal pomeriggio di domenica. In particolare gli accumuli di neve previsti al suolo possono variare tra i 30 ed i 50 centimetri su tutti i rilievi al di sopra dei 500 metri, tra i 10 ed i 20 centimetri sulla pianura centro-occidentale; fino a 10 centimetri sulla fascia costiera. Durante le ore notturne sarà possibile la formazione di ghiaccio.

ATTENZIONE AL MARE - Si prevede inoltre mare agitato a largo e molto mosso sotto costa, con possibili ingressioni marine durante la notte fra sabato e domenica. L'altezza dell'onda in mare aperto è stimata tra 2,5 a 4 metri (mare agitato), con direzione di provenienza Est. Dalla tarda serata di sabato e fino alle prime ore di domenica, sotto costa, si prevede l'effetto combinato dell'altezza dell'onda (stimata tra i 2 e i 2,5 metri) e del livello del mare (stimato intorno a 0,8 metri). L'effetto sarà risentito sulla fascia costiera in diminuzione da nord (comuni costieri ferraresi), verso sud fino all'annullamento dell'effetto nel territorio riminese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento