Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Dal Festival Voci D'Oro al primo inedito 'Il mio posto', il sogno di Elisa continua: "Con determinazione i risultati arrivano"

Il primo inedito di Elisa ha già raccolto oltre diecimila ascolti su Spotify

Fiumi di parole, messe nero su bianco in una fredda giornata d'inverno. Una passeggiata, carica di riflessioni, un foglio ed una penna a portata di mano. Un tronco amico dove sedersi e concretizzare in parole la lunga sequenza di pensieri. E' nato così "Il mio posto", il primo singolo della 37enne forlivese Elisa Cucchi, che ha spopolato al Festival Voci D'Oro grazie ad un contest lanciato sui social. Il primo inedito di Elisa ha già raccolto oltre diecimila ascolti su Spotify: "Sono molto soddisfatta dei risultati che sto ottenendo e mi rende felice sapere che la mia musica viene ascoltata e apprezzata - racconta -. Quello che più desidero è trasmettere tutte le emozioni che sento".

"Il mio posto" è nato dopo un 2020 condizionato dall'epidemia da covid-19. "E' stato un anno molto difficile per tutti - premette Elisa -. Questa pandemia, oltre a tutto il male che ha portato, ha dato a molti di noi la possibilità di guardarci dentro, per capire chi siamo e cosa vogliamo diventare. Per me è stato un anno di rinascita". La 37enne racconta il suo percorso: "Ho passato momenti di sconforto, ma grazie alla passione per la musica sono riuscita ad affrontare i momenti di difficoltà con grande ottimismo forza e coraggio. La musica fa tutto questo, ed è una frase che ho voluto inserire nel mio inedito".

Ma prima di svelare la genesi de "Il mio posto", Elisa ha vinto brillantemente il contest "Voci d'oro non si ferma" nell'ambito della manifestazione canora: "Ho raggiunto 18.285 visualizzazioni cantando il brano "Frasi a metà" di Laura Pausini e ho ricevuto il premio di un book fotografico, promozione artistica e un video professionale registrato in Studio Marystar di Pistoia. E' stata una bellissima esperienza, era la prima volta e ne sono rimasta entusiasta". Ma la voce di Elisa è stata protagonista in passato anche in uno spettacolo natalizio di beneficienza organizzato dall'insegnante di canto, Valeria Rovagnati, tramite l’associazione “Unica Lara “in Teatro: "Do una mano nell’organizzazione e non vedo l’ora di poter tornare a teatro il prossimo Natale. Valeria fa tanto per noi allievi, perchè ci da la possibilità di esibirci e di poterci esprimere. Quest’anno, dato che lo spettacolo non si è svolto a causa della pandemia, ha pensato di farci registrare in studio un brano ed un cd compilation, anche con video. E' stato davvero un bel gesto". 

A seguire Elisa in questa esperienza il direttore d'orchestra, compositore e percussionista David Sabiu: "E' stato un onore e una grande opportunità poter lavorare con lui. Ho registrato "Tikibombon" di Levante,un brano che mi sentivo particolarmente addosso ed ho sentito di doverlo cantare. Con l’aiuto delle mie amiche ballerine e coreografe, le “Jedenns”, abbiamo girato il videoclip". Esperienze che hanno arricchito il percorso di maturazione: "E' cresciuta ancora di più’ la voglia di cantare, per questo ho sentito il desiderio di scrivere un mio inedito. E' nato poco prima di Natale, durante una passeggiata. Mi sentivo ispirata, delle emozioni travolsero testa e cuore. Nella borsa avevo foglio e penna ,mi sedetti su un tronco ed iniziai a scrivere".

Ed ecco "Il mio posto": "Tutti - racconta Elisa - siamo alla ricerca del nostro posto e io in questo brano racconto le difficoltà che ho avuto nel trovare il mio, ma nello stesso tempo voglio dare coraggio a chi ancora lo sta cercando e la forza di non arrendersi mai e continuare a cercare il proprio posto". Il brano è stato registrato in studio dalla Marystar di Pistoia, "che ringrazio perché con grande professionalità mi hanno aiutato a realizzare questo mio primo inedito. Con loro mi sento come a casa". Ma non è finita, perchè la cantante aveva già in mente la realizzazione del videoclip, sempre a cura di Marystar, al teatro Maria Graffiedi: "Ho scritto la sceneggiatura e devo ringraziare Samuele Villani per il lavoro eccellente. Ma ringrazio tutti coloro hanno lavorato con me nelle riprese. Dal mio parrucchiere "Mirko Stile Visani", a Sonja Rossi che ha interpretato me da piccola, il mio zio Gino per aver interpretato mio babbo". Hanno collaborato inoltre "Cosascuola Music Accademy" e Caterina Rondoni per l'outfit. 

"Sono molto soddisfatta dei risultati che sto ottenendo - confessa Elisa -. Su Spotify ho raggiunto più di 12mila ascolti, mi rende felice sapere che la mia musica viene ascoltata e apprezzata, e quello che più desidero è trasmettere tutte le emozioni che sento. Due settimane fa ho cantato la mia canzone per la prima volta in pubblico e l’ho fatto partecipando anche quest’anno al Festival Voci D’oro, dove mi sento a casa e ci sono artisti provenienti da tutt'Italia che sono lì per condividere la loro passione, incoraggiandoci a vicenda. Mi tremavano le gambe ero super emozionata, è stata un'esperienza unica. Non mi sono classificata tra i primi tre, ma ho raggiunto voti alti ed un buon piazzamento. In quel momento oltre a non veder l'ora di esibirmi avevo paura ho saputo gestire le mie paure e sono molto fiera di me. Non è facile riuscire a gestire le proprie emozioni, anche perchè sono una persona molto emotiva. Ma è davvero una bellissima esperienza, che tutti dovrebbero provare. Bisogna sempre mettersi in gioco e non aver paura delle sconfitte. Perché se si cade ci si rialza sempre, così deve essere e prendere le cose come un opportunità e non una sconfitta.  Sono molto felice di aver partecipato e ringrazio Maria Angela Arcangeli che ogni anno con impegno e dedizione organizza questo spettacolo".

Progetti per il futuro: "Il mio sogno è quello di poter cantare e penso che se è un sogno che parte davvero dal cuore da qualche parte ti porta. Magari non arrivi proprio la, ma bisogna sempre puntare in alto e dare il meglio di se. Ora sto già pensando al mio secondo inedito e il prossimo anno continuero’ a partecipare a contest, tra cui "Voci per l’Europa". Ma nel frattempo continuo ad allenarmi duramente ogni giorno. La strada è lunga e in salita, ma senza sacrifici non si ottengono risultati. Non è facile conciliare lavoro con la passione e impegni vari, ma solo con impegno determinazione e costanza si possono ottenere grandi risultati".

Elisa si esibirà nel corso dell'estate in alcuni weekend al Jamaica Beach di Lido di Classe: "Mio suocero Franco, che è il titolare, mi da la possibilta’ di cantare e lo ringrazio tanto perchè non è scontato. Non è facile trovare locali che ti diano la possibilità di esibirti. Mi diverto anche perchè negli aperitivi accompagno mio marito dj “Bratti Antony", che mi sostiene sempre. Con la musica elettronica riesco a sbizzarrirmi". Quindi un messaggio ai lettori: "Credeteci sempre nei vostri sogni, qualsiasi essi siano, non permettete a nessuno di dirvi che è impossibile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Festival Voci D'Oro al primo inedito 'Il mio posto', il sogno di Elisa continua: "Con determinazione i risultati arrivano"

ForlìToday è in caricamento