menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza Covid,gli ospedali romagnoli passano al "livello rosso" per la gestione dei posti letto

Il 16 ottobre scorso era scattata la in "fase arancione", vale a dire la seconda fase su una scala di tre, quella intermedia. lasciando alle spalle la fase verde avuta in estate, la più "tranquilla"

L'Ausl Romagna passa al terzo livello, quello "rosso", il più alto nel piano della gestione dei posti letto nell'emergenza Covid. La decisione, spiega il Tgr Emilia Romagna, sarà ufficializzata in giornata ed è dovuta all'aumento dei ricoveri avvenuto negli ultimi giorni nei nosocomi romagnoli. Lunedì pomeriggio il direttore generale Ausl Tiziano Carradori partecipa un vertice in Prefettura a Rimini, mentre è fissata per martedì una videoconferenza con tutti i sindaci della provincia. Si passa così allo scenario più grave, quello rosso appunto, dei tre previsti nel piano dell'Ausl Romagna per la progressiva conversione dei posti letto a "posti Covid", attualmente 529 tra gli ospedali di Ravenna, Cesena, Forlì e Rimini.

Il 16 ottobre scorso era scattata la in "fase arancione", vale a dire la seconda fase su una scala di tre, quella intermedia. lasciando alle spalle la fase verde avuta in estate, la più "tranquilla". In quell'occasione erano stati attivati una serie di provvedimenti, tra cui la riapertura dei "reparti Covid", mentre prima i casi venivano gestiti nei reparti di degenza ordinari. Lo scorso mese di settembre, l'Ausl ha approntato un piano integrato tra tutti gli ospedali con una scala di tre livelli di emergenza. Nel giro di neanche un mese la si è scalata tutta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento