menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza neve, Rondoni: "Chiedere l'intervento dell'esercito"

«Ancora notevoli disagi per la neve, nonostante l’allerta sia stata lanciata dai bollettini meteo e dalla Protezione Civile già da diversi giorni» ha affermato Alessandro Rondoni, capogruppo Pdl in Consiglio Comunale

«Ancora notevoli disagi per la neve, nonostante l’allerta sia stata lanciata dai bollettini meteo e dalla Protezione Civile già da diversi giorni» ha affermato Alessandro Rondoni, capogruppo Pdl in Consiglio Comunale, che ha aggiunto: «Molte zone della città sono isolate e numerosi sono gli alberi caduti, con pericolo per passanti e automobilisti, e che ancora non sono stati rimossi da strade e marciapiedi». Sui numerosi casi critici e difficoltà segnalate, Rondoni ha osservato: "È stato difficile recarsi al lavoro, soprattutto per i pendolari a causa dell’inagibilità del parcheggio vicino alla stazione. Occorre un piano neve più efficace e, vista l’emergenza, perché non chiedere anche l’intervento dell’Esercito?"

"E non era forse meglio, viste le previsioni meteo, chiudere già da oggi le scuole, così come hanno fatto altri Comuni, anziché da domani? E fino a quando le scuole rimarranno chiuse, dato che il maltempo si protrarrà anche nei prossimi giorni?".

Il capogruppo Pdl ha annunciato che chiederà in Consiglio Comunale con un’interrogazione «quanti mezzi spazzaneve sono stati utilizzati e come sono stati impiegati e perché il primo sms di allerta del Comune sia giunto questa mattina per annunciare il rinvio di uno spettacolo alla Fabbrica delle Candele e non per informare su altre questioni più urgenti». Rondoni ha poi aggiunto: «Naturalmente ci vuole più collaborazione anche da parte dei cittadini che devono rimuovere la neve dai marciapiedi davanti alle proprie abitazioni ed uscire per stretta necessità».

Inoltre, commentando in Commissione Consiliare le recenti decisioni della Giunta in merito all’applicazione delle aliquote Imu sugli immobili, il capogruppo Pdl ha osservato: «Il Comune ha usato la mano pesante con i cittadini, applicando l’aliquota quasi al massimo. Questi, quindi, sono giorni di gelate per i forlivesi a causa della neve e dell’aumento dell’addizionale Imu».
Rondoni, inoltre, esprime vicinanza alla donna ferita per la caduta di un pino e chiede anche al Comune di adoperarsi di più per i senza tetto e per le persone che soffrono per il freddo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento