Cronaca

Coronavirus, l'Emilia Romagna resta in zona rossa: "Un cambio di scenario solo dopo Pasqua"

"La situazione era molto pesante - ricorda Bonaccini - oggi lo e' un pochino meno seppure abbiamo ancora tanti ricoverati, sia nelle terapie intensive che nei reparti Covid"

"Fino a quando l'Emilia-Romagna restera' in zona rossa? Lo decideranno i parametri e il Dpcm che si e' dato il Governo". Cosi' il presidente della Regione, Stefano Bonaccini. "La situazione era molto pesante - ricorda Bonaccini - oggi lo e' un pochino meno seppure abbiamo ancora tanti ricoverati, sia nelle terapie intensive che nei reparti Covid". In regione "sta diminuendo la curva dei contagi in percentuale paragonata alla settimana precedente, ma siamo ancora nel pieno della pandemia".

"Tutta l'Italia - prosegue - e' diventata rossa in poche settimane rossa e arancione perche' queste varianti hanno per cosi' dire cambiato natura al virus", divenuto piu' contagioso. Insomma "continuiamo a combattere, con segnali timidi di fiducia, perche' la curva pare sia arrivata al picco e stia cominciando a calare". Quanto alle decisioni da prendere, rinvia il discorso Bonaccini, "le discuteremo nei prossimi giorni". Un possibile cambio di scenario e' dunque possibile solo dopo Pasqua.

Si rimarrà rossi almeno fino a dopo Pasqua, più probabilmente fino al 12 aprile prossimo, come già aveva anticipato nei giorni scorsi l’assessore regionale alla Salute Raffaele Donini. Una decisione finalizzata ad allenare la pressione negli ospedali, con reparti Covid, degenza ordinaria e terapie intensive pieni di pazienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'Emilia Romagna resta in zona rossa: "Un cambio di scenario solo dopo Pasqua"

ForlìToday è in caricamento