menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Entro l'estate un nuovo e innovativo bando per dare in concessione Monte Maggio

Ci sarà un nuovo bando per assegnare l’area ricreativa e di ristorazione di Montemaggio. Lo segnala il blogger Davide Fabbri che ha avuto a riguardo contatti con il sindaco

Ci sarà un nuovo bando per assegnare l’area ricreativa e di ristorazione di Montemaggio. Lo segnala il blogger Davide Fabbri che ha avuto a riguardo contatti con il sindaco Gabriele Fratto. L’area, infatti, è di proprietà comunale e il Comune starebbe pensando ad un bando innovativo rispetto a quelli precedenti andati deserti. Intanto l’area, rileva Fabbri, “si è trasformata negli ultimi anni in un'area dismessa, dovuta essenzialmente all'abbandono dei luoghi”.

“All’interno dell’area ricreativa comunale di Monte Maggio non è più attiva l'arena discoteca, non è più aperta l’attività di pizzeria-osteria-ristorante, che negli ultimi anni aveva utilizzato anche gli spazi dell'antica biblioteca dei Padri Cappuccini”, sempre Fabbri. Il blogger ambientalista ricorda che “da quasi 70 anni il colle è dominato dal grande traliccio radiotelevisivo della RAI, uno dei primi installati nel nostro paese. Negli ultimi decenni sul sito di Monte Maggio numerose strutture tecnologiche radiotelevisive pubbliche e private sono coesistite con una struttura ricreativa, ora dismessa. Mi è sorto sempre il dubbio sull'effettiva compatibilità – sia ambientale che urbanistica - fra impianti per la trasmissione radiotelevisiva e un’attività ricreativa, dato che il rischio sanitario per i frequentatori dell’area non può essere trascurabile. Arpae a ASL su questo aspetto hanno sempre rassicurato il Comune e la popolazione sull’assenza di rischio sanitario legato all’intensità di campo elettrico e alle emissioni di inquinamento elettromagnetico in genere del sito radiotelevisivo di Monte Maggio”.

L’area dismessa comporta anche scarsità di manutenzione, con smottamenti e cedimenti di vecchi muri di contenimento. “L’obiettivo del sindaco Fratto è quello di avere il bando pronto entro questa estate”, rimarca Fabbri, che chiede conto di quanto il Comune intenda incassare con la concessione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento