menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Epidemia, al parco una nuova casa per i conigli sani

Lunedì si procede con la cattura dei conigli che vivono al Parco Urbano Franco Agosto, poi quelli malati di Mixomatosi saranno soppressi. E per gli altri?

Lunedì si procede con la cattura dei conigli che vivono al Parco Urbano Franco Agosto, poi quelli malati di Mixomatosi saranno soppressi. E per gli altri? “La cattura dei conigli, che fino al 2011 praticavamo per sterilizzarli e vaccinarli è molto complicata e soprattutto richiede l'aiuto dei volontari dell'Atc”, ha spiegato Rodingo Usberti, direttore del servizio veterinario dell'Ausl. Va considerato che la superficie del parco è di 32 ettari, non facili da setacciare. Si sta però correndo ai ripari, probabilmente già a fine mese i coniglietti rimasti, quelli sani, avranno un grande recinto dove vivere.

L'area è già stata individuata, comunica a Forlitoday il gestore del Parco, Ivan Casadei, “è all'inizio del parco, verso l'entrata principale, dove ci sono alberi da frutto di tutti i generi, fonte di nutrimento naturale per i conigli. Ovviamente non dobbiamo pensare ad animali in gabbia, l'area avrà un'estensione di circa 7mila metri quadri, con zone di sole e di ombra”.


Per realizzare la recinzione occorre un lavoro non da poco. Va fatto uno scavo per piantare i pali e vanno posizionate le capannine che faranno da rifugio agli animaletti. Il costo totale dell'operazione supererà, secondo la stima di Casadei, i 10mila euro, ma la speranza è quella che il lavoro venga completato entro agosto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento