Era ricercato per una serie di truffe online in tutt'Italia: bivaccava con un sacco a pelo a Forlì

rintracciato in città, su di lui gravavano ricerche in tutta Italia per truffe on-line

Era ricercato ad Arezzo, Catania, Siena, Biella, Pavia e Bari per una serie di truffe online. L'individuo, che da tempo vagava come un vagabondo senza fissa dimora, è stato rintracciato martedì notte dagli agenti della Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Forlì, sotto la guida del dirigente Stefano Santandrea. Si tratta di un siciliano di 71 anni sul quale gravano sette richiesto di rintraccio a seguito di denunce.

L'uomo, ricercato da diversi mesi, è una specialista di truffe. Secondo quanto ricostruito dai detective, l'individuo inseriva annunci sul web per la vendita di oggetti vari, alle cui transazioni in denaro non era mai corrisposta la spedizione del bene promesso. Il truffatore era solito avvalersi di note piattaforme di e-commerce promettendo la vendita di oggetti di valore come schede per computer, macchine fotografiche, pc portatili, ed altro, una volta addirittura un drone.

Le truffe già consumate e fino ad ora denunciate hanno comportato per gli acquirenti caduti nel tranello un danno economico complessivo di alcune migliaia di euro. I poliziotti forlivesi l'hanno beccato mentre bivaccava in una zona nascosta, con il suo sacco a pelo e poche cose al seguito, tra cui il suo smartphone connesso a internet. Era in città senza un apparente valido motivo. Interrogato sulle vicende processuali per le quali era ricercato, non ha fornito alcuna valida risposta, avvalendosi della facoltà di non rispondere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo suo atteggiamento non ha permesso di chiarire se lui stesso fosse l’ideatore delle truffe ovvero se altri lo abbiano collaborato nell’esecuzione dei reati in contestazione; saranno le Procure della Repubblica interessate dalle sue vittime che ora procederanno agli opportuni approfondimenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • Giugno 2020 il meno caldo degli ultimi nove anni. Ora il break temporalesco: "Non si escludono fenomeni violenti"

  • La lite per un parcheggio finisce in sanguinosa zuffa: famiglie si affrontano a colpi di bastone

Torna su
ForlìToday è in caricamento