rotate-mobile
Cronaca

Estate bollente per la Fanzinoteca: niente vacanze per la "Cultura sociale" di Forlì

Anche per questa estate, a discapito del clima metereologico, alla Fanzinoteca d'Italia con sede a Forlì (via E. Curiel, 51), si è vissuto il consueto periodo "bollente", dettato dalle tantissime attività messe in campo e proposte alla cittadinanza forlivese

Anche per questa estate, a discapito del clima metereologico, alla Fanzinoteca d'Italia con sede a Forlì (via E. Curiel, 51), si è vissuto il consueto periodo "bollente", dettato dalle tantissime attività messe in campo e proposte alla cittadinanza forlivese. Come tutti gli anni, dall'inizio dell'attività socio-culturale, anche in questo 2014 niente vacanze per la Fanzinoteca d'Italia e le sue proposte di "cultura sociale", sempre più attiva e dinamica. Le iniziative ed gli eventi che abbracciano il mondo della cultura locale e nazionale e, grazie anche al coinvolgimento di pubblico in contesti diversi da quelli tradizionali, sono proseguiti in questi ultimi mesi con proposte sempre allineate alla funzionalità sociale, come filo conduttore di una conoscenza “estroversa” e atipica come quella fanzinara. Una delle pochissime attività pubbliche rimasta sempre aperta anche per le vacanze estive che, nella sede fanzinara ed in vari contesti cittadini, grazie ad aperture pubbliche e straordinarie, esposizioni, incontri e partecipazioni socio-culturale si rende la struttura fanzinara sempre più marcata e innovativa per l'intero territorio e, immancabilmente, per l'intera nazione. Calendario ricco quello proposto dal quale ricordiamo l'incontro col grande autore Vittorio Giardino, partecipazioni alle Feste di Quartieri, partecipazioni alle varie manifestazioni, l'impegno con il supporto esterno per la Sesta Tesi di Laurea dedicata all'editoria fanzinara italiana per Facoltà di Lingue e Letteratura Moderna dell'Università di Bologna, e ancora, interviste e incontri didattici per altre 2 Tesi di Laurea (Università La Sapienza di Roma e Dams di Bologna), senza dimenticare, per il quarto anno consecutivo, la “Ghiacciolata fanzinara", evento che si è trovato in agenda anche nel sito ufficiale del Ministero dei Beni e della Attività Culturali.
 
 
L'esperto fanzinotecario, Gianluca Umiliacchi, ha ricevuto l'ennesimo riconoscimento anche dalla Germania per l'attività svolta nell'editoria fanzinara italiana, con seguito di relativa e lunga intervista tedesca, e l’estate è proseguita con un Corso didattico per i ragazzi del Servizio Civile Culturale della Provincia, la realizzazione di un E-book dedicato al mondo del dialetto e del fumetto ha inaugurato la Collana "E' fumet ad Rumagna". Tutte attività, queste, inserite nell'ambito della Quarta Edizione della manifestazione “Un mare di... fanzine” che terminerà a fine estate. Proseguono anche le progettazioni e i preparativi per i nuovi eventi da promuovere e proporre nel mese di settembre, vi assicuriamo che ne vedrete delle belle. Proprio in relazione al costante interesse che questa unica realtà sta suscitando in tutta la nazione, e anche all'estero, tanti i progetti messi in cantiere, o in fase di progettazione, a partire dall’immediata gestione espositiva di mostre fumettistiche, con una personale di Davide Fabbri e un evento dedicato a Diabolik, per la Manifestazione "ComicsPopoli", che si svolgerà a Forlimpopoli nella prima fine settimana di settembre. Molte altre le iniziative e le adesione di campagne ed eventi locali e nazionali, tra i quali "Giornate del patrimonio Europeo", "Giornate del contemporaneo", con impegno e tanta l'attività a 360 gradi, che contraddistingue la Fanzinoteca d'Italia, volta a proporre e consigliare un lettura "diversa" e originalmente più "viva".
 

 
Quindi, ricordiamo, non mancano occasioni per tutte le età, appassionati dei più svariati ambiti, per un pubblico femminile e maschile, giovane o anziano. La vasta produzione dell'editoria fanzinara la si trova presso "Biblioteca delle fanzine", unica realtà d’Italia, con iniziative promosse per contribuire ad arricchire l’offerta socio-culturale ed ampliare il patrimonio culturale forlivese, proponendo di offrire uno sguardo aperto al cambiamento della comunità e al suo possibile coinvolgimento attraverso la partecipazione rivolta ai forlivesi ma anche alla loro creatività, alle trasformazioni artistiche e produttive della stessa Forlì. Lo Staff preparato e diretto dall’esperto fanzinotecario Umiliacchi propone agli interessati quattro aperture pubbliche settimanali, due pomeridiane del martedì e venerdì dalle 14.00 alle 18.00, e due nelle mattinate del mercoledì e giovedì dalle 9,00 alle 13,00. Per conoscere dettagliatamente tutte le iniziative e chiedere informazioni la Fanzinoteca d'Italia ha disponibile il sito www.fanzinoteca.it e la e-mail fanzinoteca@fanzineitaliane.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate bollente per la Fanzinoteca: niente vacanze per la "Cultura sociale" di Forlì

ForlìToday è in caricamento