menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade i domiciliari e deruba il medico, arrestato

Nuovi guai con la giustizia per A.M., forlivese di 37 anni, già finito alla ribalta della cronaca lo scorso 16 febbraio. Questa volta è finito nei guai per evasione e furto

Nuovi guai con la giustizia per A.M., forlivese di 37 anni, già finito alla ribalta della cronaca lo scorso 16 febbraio per un folle inseguimento a Ravenna conclusosi con tre auto dei carabinieri danneggiate e quattro feriti lievi tra i militari. Mercoledì mattina l’individuo ha pensato di evadere per la quarto volta in pochi mesi gli arresti domiciliari (l’aveva già fatto una volta a marzo per portare a passeggio il cane, poi a maggio e quindi recentemente il 26 luglio).

FURTO DAL MEDICO - Il 37enne può uscire di casa solo per recarsi al lavoro. Ma nonostante l’azienda per la quale fa l’operaio fosse chiusa per ferie, A.M. ha comunque pensato di trascorrere qualche ora all’aperto, presentandosi nell’ambulatorio del proprio medico di base in viale Bologna per farsi dare una ricetta per il raffreddore. Nella circostanza ha approfittato di un attimo di disattenzione del camice bianco per rubargli il marsupio contenente effetti personali, il portafogli e il telefonino.

EROINA - Il medico si è accorto del furto dopo alcuni minuti, quando il 37enne aveva già lasciato l’ambulatorio, informando i Carabinieri. Gli uomini dell’Arma del Nucleo Operativo e Radiomobile, coordinati dal tenente Cristiano Marella, si sono subito recati nell’abitazione del malvivente, non trovandolo. L’hanno però individuato nei pressi del centro in sella ad un motorino. Alla vista dei militari l’uomo ha lanciato qualcosa, che si è poi rilevato esser due palline di eroina.

PROCESSO RINVIATO - Una volta fermato, ha confessato il furto. Nella cantina di casa i militari hanno trovato il marsupio. Mancavano un po’ di soldi, usati per comprare sigarette ed eroina. Per il personaggio sono scattate le manette per furto, la denuncia a piede libero per evasione ed una contravvezione poichè lo scooter era senza assicurazione. Giovedì mattina è comparso davanti al giudice di Forlì Marco Dovesi (pm Filippo Santangelo) che ha convalidato l’arresto, disponendo il rinvio della direttissima e il ritorno ai domiciliari dell’indagato. Probabilmente sarà interpellato il tribunale di sorveglianza per un inasprimento della misura visto i precedenti dell’individuo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento