menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aveva alterato i dati degli iscritti al tempo pieno. Denunciata una dirigente

Denunciata perchè aveva alterato il numero degli iscritti al tempo pieno della sua scuola per garantire il mantenimento del servizio. Si tratta dell'ex vicaria dell'Istituto comprensivo di Modigliana che aveva avuto la reggenza per l'anno scolastico 2011-2012

Denunciata perchè aveva alterato il numero degli iscritti al tempo pieno della sua scuola per garantire il mantenimento del servizio. Si tratta dell'ex vicaria dell'Istituto comprensivo di Modigliana che aveva avuto la reggenza per l'anno scolastico 2011-2012. Per la donna, dopo un'indagine condotta dai Carabinieri di Modigliana seguita a un'esposto fatto da un genitore, è scattata la denuncia per falsità materiale e ideologica.

Come riportato sul Corriere Romagna di Forlì, l'attuale dirigente scolastica era totalmente all'oscuro della faccenda perchè riguardava appunto lo scorso anno scolastico. La decisione di alterare i dati degli iscritti al tempo pieno è stata presa dall'ex reggente perchè probabilmente l'Istituto non riusciva a soddisfare le richieste ministeriali. Perciò, pur di non perdere il servizio che avrebbe anche fatto ridurre le ore di lavoro per il personale (un tempo pieno conta 40 ore settimanali contro le 27 di un modulo), l'ex dirigente ha tentato l'illecito.

I fatti sono venuti alla luce durante un'assemblea tra professori e genitori quando, a detta di chi ha denunciato il fatto, un professore, attualmente ancora non indagato, ha invitato caldamente i genitori a iscrivere i propri ragazzi al tempo pieno per non far perdere il servizio alla scuola. Un genitore ha quindi pensato fosse giusto segnalare la cosa che è finita in procura e ha dato il via all'indagine dei Carabinieri. Per ora l'unica indagata risulta essere l'ex reggente mentre la posizione del professore coinvolto è attualmente in fase di valutazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento