Cronaca

Ex ufficiale dell'Esercito si riconverte a imprenditore della cancellazione dei debiti immobiliari

Lascia il posto fisso nell'Esercito per lanciarsi in una nuova avventura imprenditoriale. Un'avventura che, oltre a sviluppare un business, ha anche una finalità etica

Lascia il posto fisso nell'Esercito per lanciarsi in una nuova avventura imprenditoriale. Un'avventura che, oltre a sviluppare un business, ha anche una finalità etica: ovvero cancellare i debiti a chi cade in difficoltà economica e rischia di perdere la propria casa all'asta. L'ex militare è Roberto Selvaggio che, dopo aver effettuato missioni e rischiato la vita in Afghanistan e Iraq, sarebbe stato prossimo a diventare Maggiore. Ma la sua passione per l’imprenditoria è sempre stato un pallino fisso e due anni fa Selvaggio ha iniziato ad affacciarsi nel settore immobiliare e più di una volta si è trovato ad avere a che fare con famiglie, cadute in difficoltà, e costrette a perdere tutto.

Da lì è nata la sua idea di costituire una società ed aprire un ufficio per rendere visibile e maggiormente strutturata l'attività che in gergo si chiama di "saldo e stralcio" per fare da intermediario tra il creditore e il debitore, evitando al debitore una serie di problemi ed limitando al creditore le spese inerenti una procedura esecutiva. L'ufficio, aperto da alcune settimane, si trova molto vicino al Tribunale di Forlì e si chiama "Cancellazione Debiti Immobiliari", ovvero “La soluzione al pignoramento di casa”. A supportarlo, come socio di capitale, l’ex collega Aldo Montanari, ancora ufficiale dell'Esercito. 

Roberto Selvaggio, ci spieghi meglio la sua attività?
Praticamente compriamo le case prima che vadano vendute all'asta trovando un accordo direttamente con i creditori, quasi sempre banche. E la vendita, autorizzata dal tribunale, viene fatta dallo stesso proprietario rendendo possibile in questo modo la sospensione della procedura e la cancellazione di tutti i debiti. 

Chi può venire da voi?
Persone che, per difficoltà economiche, rischiano di perdere la casa all'asta o che hanno già la casa in asta. Queste persone non sanno che i problemi iniziano proprio quando viene venduta perché quasi mai il debito viene estinto totalmente con la vendita dell’immobile. Infatti, oltre al fatto di perdere la propria casa, rimangono annoverati tra i cattivi pagatori e quindi rischiano di non poter più accedere a qualsiasi futuro finanziamento. I creditori inoltre continuano a rivalersi nei loro confronti, se hanno altri beni di proprietà, o possono rivalersi nei confronti degli eredi. Un disastro che manda in rovine intere famiglie. Noi offriamo la possibilità alle banche di rientrare con un'entrata inferiore a quella dell'ipoteca ma in maniera immediata, senza dover aspettare le calende greche. Ai debitori diamo la garanzia di aver estinto tutti i debiti e di poter tornare a vivere una vita senza spade di Damocle sulla testa.  

Ma solo i debitori possono venire da voi? 
No. E qui è l'interessante. I nostri clienti sono anche persone che vogliono fare un buon investimento, aiutando chi è in difficoltà. Queste persone ci "prestano" del capitale (anche poche migliaia di euro) per acquistare le case per poi rivenderle sul libero mercato. Da qui gli interessi sul capitale investito, interessi che possono aggirarsi anche all’8% annuo. E' un business che viene realizzato facendo del bene per tutti. Forse gli unici che ci rimettono a livello economico sono i creditori che non rientrano di tutta la somma preventivata ma, in compenso, hanno la sicurezza e la velocità del pagamento. Come dire: preferisci avere, forse, 100 euro nel giro di un anno o 80 euro, sicuri e oggi? 

E' il "saldo e stralcio" ufficializzato? 
Sì, è un metodo che è sempre esistito ma lo esercitano sporadicamente solo alcuni professionisti (commercialisti, avvocati, investitori) o altre società che si promuovono in maniera meno esplicita. Ora, noi, abbiamo pensato di renderlo visibile a tutti anche per migliorare l'informazione in questo settore che è sempre stato molto nebuloso. Vogliamo far capire alle persone, che rischiano di vedersi portar via tutto e di continuare ugualmente a dover pagare per i loro debiti, che c'è un altro metodo, c'è una possibilità diversa: la nostra. 

Di questi tempi lasciare il posto fisso per aprire un'impresa non è da tutti. La sa lunga o è uno sprovveduto?
Non so risponderle. L’esperienza pregressa di “Comandante di uomini” all’interno dell’Esercito mi ha dato tantissime soddisfazioni ma credo di poter essere altrettanto utile per il mio Paese anche in qualità di imprenditore.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex ufficiale dell'Esercito si riconverte a imprenditore della cancellazione dei debiti immobiliari

ForlìToday è in caricamento