rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Colletta alimentare

"Facciamo un gesto concreto insieme": torna la Colletta Alimentare per aiutare le strutture caritative

Nel corso dell’edizione 2021, la raccolta operata nella provincia di Forlì-Cesena ha fruttato 41.000 chilogrammi di beni

A Forlì e comprensorio saranno 56 i punti vendita coinvolti dalla 26° edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, in programma sabato in tutt’Italia, all’insegna del tema proposto da papa Francesco: “Facciamo un gesto concreto insieme". Nelle aziende della distribuzione forlivesi aderenti all’iniziativa, si alterneranno un migliaio di volontari, riconoscibili per le pettorine arancioni, che proporranno ai clienti sacchetti in cui mettere i prodotti acquistati. Si raccolgono articoli non deperibili, in particolare prodotti a lunga conservazione come verdura, carne e tonno in scatola, olio, polpa o passata di pomodoro e alimenti per l’infanzia, da consegnare poi all’uscita. Si potranno così sostenere circa 50 strutture caritative, come centri di ascolto, Opera San Vincenzo, convitti e case di accoglienza, che a loro volta assistono migliaia di persone bisognose.

La colletta proseguirà anche online: sarà, infatti, possibile continuare a donare alimenti su amazon.it/bancoalimentare, carrefour.it, esselungaacasa.it e easycoop.com. In preparazione alla Giornata, venerdì, alle 19, il vescovo di Forlì-Bertinoro mons. Livio Corazza celebra la messa nella chiesa di San Filippo Neri, in via Giorgina Saffi, alla quale sono invitati in particolare i volontari della colletta. Sabato 26 le Sorelle Povere di Santa Chiara, meglio conosciute come Clarisse di San Biagio, accompagneranno l’iniziativa con l’adorazione eucaristica dalle 8.15 alle 19. La Colletta Alimentare gode dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica ed è realizzata in collaborazione con l’Esercito Italiano e decine di migliaia di volontari aderenti all’Associazione Nazionale Alpini, alla Società San Vincenzo De Paoli, alla Compagnia delle Opere Sociali, a centinaia di altre associazioni. E’ il gesto educativo di volontariato più partecipato in Italia, ed è stata la prima esperienza solidale di questo tipo.

Da 26 anni permette di sensibilizzare le persone a compiere un atto concreto di aiuto verso i più bisognosi e ha dato il via ad iniziative simili, realizzate poi anche da altre organizzazioni. La Fondazione Banco Alimentare Onlus è una delle più grandi organizzazioni “no profit” italiane, fondata 30 anni fa a Monza dall’industriale Danilo Fossati. L’attività principale è ritirare da rivenditori, aziende di trasformazione o direttamente dai produttori, derrate ormai prossime alla scadenza o semplicemente mal confezionate. In questo modo si arriva ad abbattere i costi d’approvvigionamento degli utenti, ma anche ad impedire la distruzione di alimenti di primissima qualità, la cui unica “colpa” è quella di non essere arrivati in tempo nei circuiti di vendita.

Anche a Forlimpopoli sarà possibile partecipare: davanti ai supermercati aderenti (Bennett, Conad, Famila, Matteini) ci saranno volontari, riconoscibili dalla pettorina arancione,  che inviteranno i cittadini a donare e consegneranno le sportive per la spesa da destinare alla Colletta. “I dati forniti dal Banco Alimentare– ricorda la sindaca Milena Garavini - ci dicono che sono sempre di più le persone che chiedono aiuto per la spesa o per un pasto rivolgendosi alle circa 7.600 strutture caritative sostenute dal Banco stesso. Ecco perché quest’anno è più che mai importante raccogliere il suo appello. So che Forlimpopoli è una città generosa e attenta a chi ha bisogno, e sono certa che non si tirerà indietro. Ringrazio fin da ora chi aderirà, così come le associazioni che hanno offerto la loro collaborazione per questa giornata”.

Nel 2021 sul territorio nazionale sono state raccolte oltre 126 mila tonnellate di prodotti, poi donati a più di 7.600 strutture caritative per dare sostegno a circa un milione e 700mila bisognosi. Sempre nel corso dell’edizione 2021, la raccolta operata nella provincia di Forlì-Cesena ha fruttato 41.000 chilogrammi di beni. Referenti forlivesi dell’iniziativa sono Matteo Moretti (333.4357900) e Pierpaolo Buscarini (329.8008094) (preferibilmente sms o Whatsapp). Info: www.colletta.bancoalimentare.it. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Facciamo un gesto concreto insieme": torna la Colletta Alimentare per aiutare le strutture caritative

ForlìToday è in caricamento