menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FAI, “I Luoghi del Cuore": boom di voti per Cusercoli e Giaggiolo

Boom di voti per il castello di Cusercoli e la rocca di Giaggiolo nell'ambito della prima campagna internazionale in 37 anni di storia del FAI

Boom di voti per il castello di Cusercoli e la rocca di Giaggiolo nell'ambito della prima campagna internazionale in 37 anni di storia del FAI, che chiede al mondo un gesto d’amore per il nostro Paese, un gesto di fiducia in noi italiani per riaffermare che l’Italia è la “culla della bellezza e della cultura occidentale”. E’ questo il senso dell’appello del Censimento 2012. Un appello reso possibile grazie alla collaborazione del Ministero degli Affari Esteri e della Società Dante Alighieri e di molte prestigiose istituzioni con sede anche all’estero.

Dal 23 maggio al 30 novembre 2012 i cittadini di ogni nazionalità hanno segnalato  il proprio “luogo italiano del cuore”, quel luogo unico, a cui ci si sente legati, che si vuole proteggere e tutelare. Attraverso il Censimento il FAI sollecita le Istituzioni locali e nazionali competenti affinché riconoscano il vivo interesse dei cittadini nei confronti delle bellezze del Paese e mettano a disposizione le forze necessarie per salvaguardarle così da rendere possibile il recupero di uno o più beni votati.

Per quanto riguarda la tipologia “ rocche e castelli “ nella classifica 2012 , il primo ed il secondo posto in tutta la regione Emilia Romagna vanno al castello di Cusercoli ( 1815 voti ) ed alla rocca di Giaggiolo (1376 voti). "Nella classifica generale nazionale di tutti i luoghi nelle diverse tipologie, Il castello di Cusercoli è al 96 esimo posto ( sesto per tipologia )mentre la Rocca di Giaggiolo è al 114 esimo (settima per tipologia)", afferma Pierangelo Bergamaschi, sindaco di Civitella di Romagna.

"Il merito di questo risultato va a tutti gli enti , pubblici e privati , associazioni , pro loco e ai cittadini tutti , che con grande spirito di squadra hanno reso possibile il raggiungimento di questo grande risultato - chiosa Bergamaschi -. Il grande interesse quindi deve essere da sprone per continuare l’assiduo lavoro di valorizzazione e di divulgazione di luoghi di grande rilievo , storico , architettonico e culturale che appartengono al nostro essere ed al nostro vivere quotidiano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento