rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Fallimento della FulgorLibertas, nuova udienza in tribunale per Boccio

Alla richiesta di comparsa in Tribunale si è giunti grazie alla querela per truffa ai danni della coppia Boccio-Chirisi avanzata da 315 tifosi e sostenitori della squadra di basket

Una nuova udienza a vuoto, ma solo per motivi tecnici (legittimi impedimenti degli avvocati difensori), quella di mercoledì mattina per il processo relativo al crack finanziario della FulgorLibertas. Del caso, che vede protagonisti Massimiliano Boccio e Mirela Mihaela Chirisi, amministratori all'epoca della società stessa, se ne riparlerà il 6 giugno prossimo, dopo che la precedente udienza era slittata per lo sciopero degli avvocati.

Come è noto, il fallimento dell'ex società sportiva e squadra di basket forlivese è stato dichiarato il 10 aprile del 2015 dal Tribunale di Forlì. L'indagine chiusa dalla Procura di Forlì evidenzia diverse accuse tra cui truffa aggravata, aumento fittizio di capitale, insolvenza fraudolenta, false comunicazioni sociali e falsa perizia in concorso. Alla richiesta di comparsa in Tribunale si è giunti grazie alla querela per truffa ai danni della coppia Boccio-Chirisi avanzata da 315 tifosi e sostenitori della squadra di basket, uniti nel comitato abbonati Fulgor Libertas, e alle indagini portate avanti dagli inquirenti dal 2015 ad oggi. A rappresentare questo folto gruppo di forlivesi, quasi una class-action anche se tecnicamente non si può definire come tale, è l'avvocato Andrea Romagnoli.

"Il nostro è il primo caso di giurisprudenza italiana in cui i tifosi denunciano i dirigenti della propria squadra – spiegò in passato Lucia Bongarzone, rappresentante del comitato abbonati Fulgor Libertas -. Quando nel gennaio 2015 abbiamo iniziato a raccogliere le firme per depositare la querela non ci aspettavamo di arrivare ad un numero così alto di interessati. Come abbiamo sempre sottolineato la nostra richiesta non è rivolta a risarcimenti in denaro, quello che vogliamo è soltanto la verità”. Uno snodo significativo potrebbe essere quindi proprio il 6 giugno, quando si entrerà nel merito della valutazione del rinvio a giudizio delle persone coinvolte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fallimento della FulgorLibertas, nuova udienza in tribunale per Boccio

ForlìToday è in caricamento