menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

I militari hanno fatto accertamenti sulle domande presentate all’ufficio provinciale dell’Inps

Sei persone nei guai perché hanno omesso di dichiarare la loro reale posizione patrimoniale in modo da poter incassare il reddito di cittadinanza. Sono state individuate dalla Guardia di Finanza della Compagnia di Forlì. I militari hanno fatto accertamenti sulle domande presentate all’ufficio provinciale dell’Inps. Dopo confronti e valutazioni sui dati raccolti per evidenziare differenze o incongruenze con il quadro dei redditi e patrimonio dichiarato dai soggetti individuati fra i richiedenti, i finanzieri hanno scoperto le posizioni irregolari. 

Nel dettaglio, le investigazioni delle Fiamme Gialle, agevolate anche dall’incrocio delle informazioni in possesso con quelle delle banche dati informatiche in uso al Corpo, hanno consentito di approfondire la posizione reddituale e patrimoniale di diversi soggetti residenti nel forlivese che hanno presentato autocertificazioni con dati non rispondenti al vero, percependo, in tal modo, un reddito di cittadinanza complessivamente pari a circa 50mila euro.

Tra i diversi casi approfonditi anche quelli di tre giocatori che avevano "dimenticato" di segnalare nella dichiarazione Isee le ingenti somme vinte su piattaforme online (complessivamente pari a circa 660mila euro). L’attività, terminata nei giorni scorsi, ha consentito di denunciare i sei soggetti alla Procura per violazioni che possono comportare la reclusione da uno a sei anni, segnalando contestualmente le posizioni all'Inps per la revoca della concessione del beneficio e il recupero delle somme indebitamente percepite.

"L’intervento - spiegano da Piazza Dante - testimonia l’impegno della Guardia di Finanza nell’azione di contrasto ad ogni forma di illecito nel settore della spesa pubblica, per garantire che le risorse pubbliche vengano effettivamente indirizzate verso le fasce più deboli della popolazione, realmente bisognose delle misure di sostegno economico messe a disposizione dallo Stato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento