Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca Bertinoro

Famiglie in difficoltà, contributi per abbattere le rette dei centri educativi pomeridiani scolastici

L'amministrazione comunale di Bertinoro nella giunta dell'11 agosto scorso ha approvato lo stanziamento di contributi

L'amministrazione comunale di Bertinoro nella giunta dell'11 agosto scorso ha approvato lo stanziamento di contributi per l’abbattimento delle rette dei centri educativi pomeridiani scolastici. Tale provvedimento è rivolto alle famiglie in difficoltà economiche e prevede un budget complessivo di circa 40.000  euro. 

“A breve uscirà un bando per l'erogazione dei contributi attraverso il quale verranno individuati i possibili destinatari di tale provvedimento” spiega l’Assessora al bilancio Elisa Leoni. Potranno partecipare famiglie con ISEE inferiore o uguale a 10.053,81 (150% del minimo INPS) o famiglie che abbiano visto la riduzione almeno del 20% del reddito familiare a causa dell’emergenza Covid-19 (riduzione dimostrabile tramite confronto fra CUD 2019 e 2020) e abbiano un ISEE in corso di validità inferiore a 40.000 euro. Questo contributo, prioritario per l'amministrazione comunale, prevederà per numerose famiglie l’azzeramento o la riduzione delle rette del centro educativo pomeridiano fino a dicembre 2021. È previsto che il provvedimento sia riconfermato per l’intero anno scolastico, ovvero fino a giugno 2022, non appena saranno erogati dal Ministero i nuovi stanziamenti rivolti all'emergenza Covid e alle sue ricadute economiche. È fondamentale, infatti, prevedere e garantire la continuità di una misura fortemente sentita dalle famiglie bertinoresi.”

L’Assessore alle politiche educative Sara Londrillo spiega: “A seguito dell’emergenza Covid-19 vi sono stati lunghi periodi di sospensione delle attività didattiche e delle attività di socializzazione per bambini e bambine, situazione che ha portato a diverse conseguenze negative sia a livello di apprendimenti, sia a livello di corrette competenze relazionali. A fronte di ciò, abbiamo deciso di ridurre i costi di frequenza dei centri educativi pomeridiani aperti ai bambini e alle bambine tra i 6 e i 14 anni appartenenti a famiglie con maggiori difficoltà. Per questi contributi utilizzeremo i fondi ministeriali speciali a favore dei Comuni previsti decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73.”

La graduatoria verrà scorsa fino a esaurimento del budget stanziato.  Le famiglie con ISEE inferiore o uguale a 10.053,81 (150% del minimo INPS) avranno un azzeramento della retta mentre, le altre previste nel bando avranno un abbattimento della retta dell’80%. Le famiglie interessate dovranno presentare domanda all’Ufficio Scuola compilando apposito modulo che verrà predisposto dallo stesso e pubblicato dal sito istituzionale a breve. 

Conclude il Sindaco Gabriele Fratto: “Sono fiero di aver potuto promuovere con la mia Giunta in questi anni un grande lavoro di coesione sociale della nostra comunità che passa anche da queste azioni. Ci rendiamo disponibili ad ogni ulteriore approfondimento insieme ai nostri uffici”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglie in difficoltà, contributi per abbattere le rette dei centri educativi pomeridiani scolastici

ForlìToday è in caricamento