rotate-mobile
Cronaca Cà Ossi / Via Eugenio Curiel, 51

Ore di fanzinologia alla Fanzinoteca d'Italia: un incontro con il servizio civile

Grazie ad uno Staff preparato e diretto dall’esperto fanzinotecario Umiliacchi la struttura fanzinotecaria propone agli interessati quattro aperture pubbliche settimanali, due pomeridiane del martedì e venerdì dalle 14.00 alle 18.00, e due nelle mattinate del mercoledì e giovedì dalle 9,00 alle 13,00

Partecipazione, attenzione, interesse, tutto rivolto alle fanzine, dalla realtà semiclandestina alla realtà ufficiale socio-culturale. Ecco ciò che è successo martedì mattina nella Fanzinoteca d'Italia con sede a Forlì (Via Curiel, 51), dove per l'occasione si sono ritrovati presenti di turno come "classe" circa 20 giovani per la Formazione specifica volontari servizio civile - progetti della comunità montana appennino forlivese, anno 2014 della Provincia di Forlì - Cesena, ragazzi pronti ed interessati all'incontro per la “lezione” dal titolo "Percorso editoria fanzinara: fra cultura, fumetto e dialetto".

Quindi, per la seconda volta i giovani del Servizio Civile della Provincia partecipano ad un incontro informativo sulla didattica fanzinara, passando la mattina nella sede fanzinotecaria in cerca di fanzinologia e, nel contempo, prendere atto dell'esistenza di questa "altra" realtà culturale. Una mattinata intensa che visto dirigere l'attenzione dei partecipanti sul versante dell'editoria fanzinara e della propria produzione legata alla passione, alla ricerca comunicativa e di confronto, oltre all'interesse volto verso l'atipica ed unica struttura nazionale che opera nell'ambito, ovvero la Fanzinoteca d'Italia. Un corso sempre innovativo, grazie alla presenza dell'esperto fanzinotecario Gianluca Umiliacchi, che ha dato ottimi risultati, a partire dalle domande e richieste di chiarimenti posti dai presenti, fino alla ovvia conclusione come dimostrazione di partecipazione sentita. 

Una impostazione, questa, didattica fanzinara che vuole contribuire a favorire una più democratica ed efficace diffusione della cultura e ad affermare un diverso approccio alla realizzazione e fruizione, meno frettoloso e nevrotico, più accessibile e consapevole, più slow e fanzinologico. La proposta aderisce alla volontà di promozione dell'editoria fanzinara italiana, stimolando la conoscenza della produzione fanzinara con un marcato coinvolgimento territoriale che ha posto la presente iniziativa rivolta a tutti gli interessati. Fanzinologia si con speciali e atipiche lezione sul mondo delle fanzine, ma non solo in questo, infatti da alcuni giorni è ripartito l'impegno da parte dell'esperto Umiliacchi come supporto esterno per la sesta Tesi di Laurea dedicata all'editoria fanzinara e, in questa occasione, un intero capitolo sarà rivolto specificamente alla stessa Fanzinoteca d'Italia.

Quindi, ricerche e studi in corso per una didattica fanzinara che continua a riscuote attenzione e interesse da parte di realtà che hanno la consapevolezza e la coscienza di comprendere i "reali valori" aggiunti della società di appartenenza. Sempre più dinamica e frenetica l'attività della "Biblioteca delle fanzine", realtà unica in tutta Italia, con la promozione di eventi inseriti nell'ambito della Quarta Edizione della manifestazione “Un mare di... fanzine”, e con iniziative promosse per contribuire ad arricchire l’offerta socio-culturale ed ampliare il patrimonio culturale locale. Grazie ad uno Staff preparato e diretto dall’esperto fanzinotecario Umiliacchi la struttura fanzinotecaria propone agli interessati quattro aperture pubbliche settimanali, due pomeridiane del martedì e venerdì dalle 14.00 alle 18.00, e due nelle mattinate del mercoledì e giovedì dalle 9,00 alle 13,00. Per conoscere dettagliatamente tutte le iniziative e chiedere informazioni la Fanzinoteca d'Italia ha disponibile il sito www.fanzinoteca.it o la e-mail fanzinoteca@fanzineitaliane.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ore di fanzinologia alla Fanzinoteca d'Italia: un incontro con il servizio civile

ForlìToday è in caricamento