menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, le farmacie sono e resteranno aperte. "Mascherine? Solo per il personale sanitario"

"Al momento i dispositivi di protezione individuale, come le mascherine, vista la loro scarsità sono destinate solo al personale sanitario in contatto con casi sospetti o confermati di Covid-19", viene chiarito

Gli Ordini dei Farmacisti dell'Emilia Romagna, insieme a Federfarma, Assofarm, Ascomfarma, Gruppo Sfera e Alliance Farmacie confermano che la Farmacie della Regione sono e rimarranno aperte. "Non abbiamo ricevuto infatti richieste o autorizzazioni ad operare a battenti chiusi o ad effettuare chiusure straordinario - si legge in una lettera a firma anche del presidente dell'Ordine dei Farmacisti della Provincia di Forlì-Cesena, Alessandro Malossi -. Al momento la situazione è certamente seria, specialmente per quanto riguarda le località sottoposte a misure di contenimento, ma non è necessario estenderle ai Comuni dove per ora non si registrano casi".

"La chiusura delle scuole della nostra Regione è da intendersi come una precauzione volta a limitare il circolare del virus, non come segno di imminente pericolo - prosegue la missiva -. La chiusura, totale o parziale, delle Farmacie creerebbe seri problemi ad un servizio pubblico essenziale oltre a contribuire ad aggravare una percezione di pericolo già elevata. Le Farmacie sono state invitate dalla Regione a promuovere l’adozione delle misure igieniche già note per ridurre la diffusione di malattie respiratorie e a promuovere il decalogo ministeriale di informazione, ma questo rientra nella nostra attività quotidiana di consiglio e promozione della cultura scientifica e farmacologica".

"Al momento i dispositivi di protezione individuale, come le mascherine, vista la loro scarsità sono destinate solo al personale sanitario in contatto con casi sospetti o confermati di Covid-19, non c’è ragione di utilizzarle come protezione in casi diversi da questo, come evidenziato dall’Organizzazione mondiale della sanità - prosegue la lettera -. Nei documenti ufficiali citati e allegati non sono previste raccomandazioni di svolgimento delle attività nelle farmacie a battenti chiusi in orario di apertura, segno che possiamo operare in sicurezza. Siamo un servizio di prossimità a cui i cittadini e i pazienti si affidano ed è nostro compito rassicurarli con razionalità, professionalità e competenza scientifica, e oggi siamo chiamati ad esserlo ancora di più".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento