menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le mascherine a 50 cent ormai introvabili a Forlì, le poche farmacie rimaste le danno col contagocce

Scarsità di mascherine, scontro fra Federfarma e Arcuri: ma qual è la situazione a Forlì?

"Quello che dicono in tv è vero, le mascherine non sono disponibili": è la conferma generalizzata dei 31 farmacisti sentiti martedì mattina da ForliToday per verificare la situazione sulla presenza in città delle mascherine chirurgiche a prezzo calmierato di 0,50 centesimi + iva. Le mascherine chirurgiche sono diventate ormai introvabili. Federfarma denuncia la mancanza di rifornimenti da parte dei grossisti a causa del prezzo imposto che non copre neanche le spese, mentre il commissario dell'emergenza Domenico Arcuri ha risposto che non è compito del commissario rifornire le farmacie, che il prezzo non cambierà e non permetterà nessun tipo di speculazione. E man mano che si esauriscono le scorte, vendute "sottocosto" in quanto comprate dai farmacisti a prezzi di mercato e poi diventure a prezzo calmierato, iniziano a venir meno i rifornimenti.

E a Forlì?

Ma com'è la situazione in una città di provincia come Forlì? "Di chirurgiche non si trova niente, è tutto bloccato", rispondono i farmacisti. "Dicono che le producono, ma a noi arrivano con il contagocce..." Un rallentamento quasi totale nella vendita delle mascherine chirurgiche, causato però non dall'assenza delle mascherine, come veniamo a sapere da più di un farmacista, ma dal mancato arrivo ai punti vendita. "La settimana scorsa hanno bloccato al Corofar una partita da 50.000 mascherine", spiega un farmacista, facendo riferimento ad un'operazione della Guardia di Finanza in tutt'Italia dove tali mascherine sono state bloccate per una mancanza di "omologazione", anche se risultano perfettamente in linea con gli standard.

Un po' di numeri

Su un totale di 31 farmacie contattate, in 10 non è disponibile alcun tipo di mascherine.  Solo in 4 farmacie si trovano le mascherine chirurgiche a 0,50 centesimi + iva, per un totale di 0,61 cent l'una: 2 di esse riceveranno in giornata o nei prossimi giorni solo 2 o 3 pacchi da 50 mascherine non divisibili, in un'altra farmacia si vendono solo 2 mascherine per cliente, in un'altra ancora in pacchetti da 5. Una sola farmacia deve ancora esaurire quelle acquistate prima della legge, e le vende a 2 euro l'una.

Invece 20 farmacie dispongono di almeno un modello di mascherina lavabile, 2 farmacie vendono anche mascherine per bambini, e i prezzi variano da 4,50 fino a un massimo di 12,90 € (con cui ci si aggiudica una mascherina in tessuto a fantasia, garantita per 100 lavaggi). Sono 11 infine le farmacie fornite di mascherine FFP2, chi con valvola, chi senza valvola, con prezzi che variano da 6 euro fino a 12 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento