menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fase 2, Marco Di Maio: "E' necessario dare risposte anche al mondo dell'intrattenimento"

"Non si può ignorare un comparto che assicura gettito per oltre 800 milioni l'anno, offre occupazione a oltre 200mila persone"

"Risposte certe agli imprenditori e ai lavoratori; tempi definiti e un cronoprogramma di riaperture sostenuto da un protocollo preciso sui comportamenti da adottare; il coinvolgimento a pieno titolo del settore nei tavoli di discussione". E' quanto chiede Marco Di Maio, deputato romagnolo, al termine dell'incontro avuto venerdì mattina con il Silb, il sindacato italiano locali da ballo.

"Non si può ignorare - continua - un comparto che assicura gettito per oltre 800 milioni l'anno, offre occupazione a oltre 200mila persone in gran parte giovani ed è parte integrante dell'offerta turistica di interi territori. Assicuriamo non solo il pieno sostegno alla categoria, ma anche l'impegno a sollecitare il Governo ad adottare misure di sostegno al comparto dell'intrattenimento: che pur attenendo al tempo libero, sottende un'economia che non può essere sottovalutata".

"Serve chiarire al più presto quando le attività, almeno quelle con spazi all'aperto, possono aprire e con quali modalità per consentire agli imprenditori di poter organizzarsi di conseguenza e non perdere l'intera annata. Con tutto ciò che comporta", conclude.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento