menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fedeli forlivesi in Duomo per ringraziare Benedetto XVI

La liturgia eucaristica, a sei giorni dall'annunciata discesa dal Soglio papale, sarà presieduta, alle 20.30, da una breve catechesi sul significato del ministero petrino

Sarà il vescovo di Forlì-Bertinoro monsignor Lino Pizzi a presiedere, venerdì, alle 21, in Cattedrale, in occasione della festa della Cattedra di San Pietro, la messa di ringraziamento per gli otto anni di ministero di Benedetto XVI. La liturgia eucaristica, a sei giorni dall'annunciata discesa dal Soglio papale, sarà presieduta, alle 20.30, da una breve catechesi sul significato del ministero petrino (l'essere papa) nella Chiesa cattolica.

Se fra i fedeli forlivesi serpeggia ancora stupore per le clamorose dimissioni del pontefice tedesco, prevale ormai la valutazione positiva del gesto. “Gli siamo grati - afferma lo stesso monsignor Pizzi -per il suo magistero sapiente e la testimonianza coraggiosa a vivere la bellezza e la gioia della fede”. Il pastore d'anime forlivese è stato il primo, l'11 febbraio scorso, ad esprimere incredulità per le dimissioni di papa Benedetto XVI, dopo averlo incontrato pochi giorni prima in Vaticano, durante la visita “ad limina” dei vescovi dell'Emilia Romagna. “Quel gesto mi ha sorpreso - dichiara monsignor Pizzi al sito ufficiale “www.diocesiforli.it” - avendo visto il Papa stanco e invecchiato, ma anche lucidissimo, molto attento, pronto a d ascoltare e ad intervenire con osservazioni profonde e precise”.

Il vescovo forlivese ha ricordato al Papa che la sua diocesi è nata dalla fusione di Forlì e Bertinoro e di parti di Modigliana e San Sepolcro. “Gli ho illustrato la situazione delle nostre 128 parrocchie, alcune molto piccole e ormai spopolate, il lavoro dei nostri 95 preti, 40 dei quali oltre i 75 anni e solo 11 sotto i 50. Gli ho raccontato dell'accoglienza calorosa che ho ricevuto durante la visita pastorale, dell'impegno di tanti laici che si stanno formando per collaborare più attivamente alla vita della Chiesa e del progetto pastorale dedicato all'eucaristia, alla famiglia e ai giovani”.

Durante la liturgia di ringraziamento di venerdì sera in Duomo, monsignor Lino Pizzi rinnoverà l'invito a tutti i fedeli forlivesi di pregare in queste settimane per la Chiesa, per Benedetto XVI e per il successore che sarà eletto”. Si ipotizza un conclave breve, influenzato non poco dallo stesso Benedetto XVI, papa “emerito” e dunque non più in carica, ma sempre timoniere morale della “barca” cristiana che alla fine avrà guidato con circospezione per 7 anni, 10 mesi, 9 giorni e una manciata di ore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento