Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

La Via della Speranza fa tappa a Dovadola per la festa di Benedetta

Proseguendo il cammino avviato il 19 aprile scorso durante il periodo del lockdown e che ha già toccato 34 tappe, il vescovo Livio Corazza propone nuove occasioni di preghiera e testimonianze sulla Via della Speranza

Sarà una santa messa in programma sabato 23 gennaio, alle 10.30, nella Badia di Sant’Andrea a Dovadola, il momento culminante della 2° Festa della Beata Benedetta Bianchi Porro a 57 anni dalla sua salita al cielo. La solenne liturgia sarà presieduta dal cardinal Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e sarà trasmessa in diretta su Teleromagna (canale 14). Sempre il 23 gennaio, alle 16.20, si collegherà con la Badia di Dovadola anche Radio Maria.

L’emittente cattolica internazionale trasmetterà il santo rosario e i vespri, seguiti alle 17.30 dalla celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo di Forlì-Bertinoro mons. Livio Corazza, che sarà assistito dal parroco don Saverio Licari. La Festa per Benedetta Bianchi Porro, beatificata il 14 settembre 2019 nel Duomo di Forlì, costituirà anche una nuova tappa sulla “Via della Speranza” voluta dal vescovo Livio. Proseguendo il cammino avviato il 19 aprile scorso durante il periodo del lockdown e che ha già toccato 34 tappe, il pastore d’anime forlivese propone nuove occasioni di preghiera e testimonianze.

"Il cammino non è compiuto - dichiara - e abbiamo ancora bisogno di passi e di speranza. In questi mesi così faticosi e drammatici, abbiamo anche toccato con mano che la fraternità è sorgente di speranza: ce lo ha ricordato papa Francesco nell’enciclica “Fratelli tutti” uscita il 4 ottobre scorso e lo sperimentiamo ogni giorno. Tutti si sono attivati perché nessuno fosse lasciato solo. Per questo proponiamo altri passi di speranza, valorizzando quello che accade già tra noi, in particolare per i giovani, le famiglie, gli anziani e gli ammalati".

Tutte le tappe sono presiedute dal presule friulano e avvengono nel rispetto delle norme di sicurezza anticovid. Se il primo evento del nuovo percorso si è tenuto il 4 gennaio scorso a Pieveacquedotto, con la messa presieduta da mons. Corazza assieme ai giovani del cammino vocazionale, domenica 10 è stata la volta della Messa dei Popoli, che il vescovo ha celebrato in Cattedrale con le rappresentanze delle comunità cattoliche straniere residenti in Diocesi.

La tappa dovadolese del 23 gennaio al cospetto della Beata Benedetta, sarà seguita, il giorno successivo, dalla novena di preghiera in preparazione alla festa della Madonna del Fuoco. Ogni giorno, in Duomo, alle 17.30, recita del rosario e funzione della novena, seguite alle 18.15 dalla messa episcopale. Il 29 gennaio, alle 20.30, in Cattedrale, altro appuntamento nel segno della speranza con la veglia dei giovani alla Madonna del Fuoco (partecipazione su invito, diretta streaming sul canale Youtube della pastorale giovanile). Mercoledì 4 febbraio, alle 11, messa pontificale per la festa della Madonna del Fuoco (diretta su Teleromagna). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Via della Speranza fa tappa a Dovadola per la festa di Benedetta

ForlìToday è in caricamento