menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Entusiasmo per il Capodanno in Piazza Saffi, il vicesindaco su Facebook: "Diecimila persone"

"Diecimila persone in Piazza Saffi", ha esclamato su Facebook il vicesindaco Daniele Mezzacapo

Il conto alla rovescia scandito sul campanile di San Mercuriale, poi illuminato da fuochi d'artificio virtuali col videomapping. Forlì ha dato il benvenuto al 2020, tornando indietro agli anni 90 con le note degli Eiffel 65, il duo musicale composto da Maurizio Lobina (Maury) e Gianfranco Randone (Jeffrey Jey), e ammirando lo show delle luci proiettato dalla Torre Civica. Grande entusiasmo sui social per la notte che ha accolto il nuovo anno, che ha visto tra gli altri come mattatore il comico forlivese Andrea Vasumi. In tanti hanno scelto il centro storico per festeggiare il Capodanno, "Diecimila persone in Piazza Saffi", ha esclamato su Facebook il vicesindaco Daniele Mezzacapo.

IL VIDEO - Guarda le immagini della festa in piazza Saffi

Il sindaco Gian Luca Zattini ha augurato ai forlivesi "un 2020 all’insegna della serenità e delle gratificazioni". "In questi primi sei mesi di governo, il Comune di Forlì ha cambiato prospettiva - ha scritto su Facebook -. Abbiamo gettato le basi di una ‘rivoluzione dolce’, caratterizzata dalla volontà di amministrare bene, responsabilmente, passo dopo passo, con l’obiettivo di cambiare ma senza strappi. La priorità per questa Giunta sono i forlivesi. Quello che vi chiediamo è di aiutarci, non perché vogliamo demandarvi gli oneri e le responsabilità derivanti dall’azione di governo, ma perché vogliamo creare una società solidaristica, bidirezionale dove chi Amministra ascolta e risponde ai suggerimenti e alle critiche di chi vive e lavora in questa città. È la sussidiarietà la parola d’ordine. Dove c’è collaborazione e interlocuzione c’è la garanzia di fare bene; dove c’è mutuo soccorso e reciprocità c’è un’Amministrazione che mette al centro la propria comunità e che traduce in azioni concrete i consigli e i suggerimenti dei propri cittadini".

"La gratificazione più grande deriva dal vostro consenso, dai vostri grazie, dalla capacità di saper ammettere di aver sbagliato e di riprovarci, gettando alle spalle gli insuccessi e le sconfitte per rincorrere con tenacia la vittoria. Noi siamo al servizio di tutti voi, non solo di chi ci ha votato ma anche di chi, legittimamente, ha scelto di non darci fiducia. Perché il Comune deve essere la casa di tutti, in ogni momento, e come tale deve essere un luogo accogliente, sicuro e sereno. Questo è il nostro compito; fare di tutto per renderlo tale.
In questi primi sei mesi passati insieme, abbiamo dato prova di non essere una Giunta di palazzo. Siamo e saremo sempre in mezzo alla gente per rendervi partecipi della programmazione di governo e per creare le condizioni di una Forlì migliore, più sicura e più vivibile. La promessa che vi rinnovo è di governare all’insegna del cambiamento responsabile, con giudizio, di lavorare a testa bassa per migliorare le vostre condizioni di vita, per rendere il vostro futuro più sereno, carico di soddisfazioni e di salute". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento