menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sabato Forlì celebra il 69° Anniversario della Liberazione: le iniziative

Per ricordare i sacrifici e i valori della Liberazione, il Comune di Forlì, il Comitato Unitario per la Difesa e lo Sviluppo delle Istituzioni Democratiche ed il Fondo per la Cultura hanno promosso una serie di iniziative

La Città di Forlì ricorda nella giornata di sabato l’anniversario della Liberazione di Forlì. In quella giornata d’autunno del 1944 le truppe dell’Ottava Armata Britannica, dopo aver sfondato la linea difensiva tedesca assestata sul fiume Ronco, entrarono in una città drammaticamente segnata da dolore e distruzione mentre la linea del fronte si spostava alle porte di Faenza.

Nelle gravi difficoltà del momento il Governo militare alleato e le forze della Resistenza, partigiani ed esponenti del Comitato di Liberazione Nazionale, assicurarono alla città la rinascita di una guida democratica del territorio le cui sorti furono affidate al Sindaco Franco Agosto.

Per ricordare i sacrifici e i valori della Liberazione, il Comune di Forlì, il Comitato Unitario per la Difesa e lo Sviluppo delle Istituzioni Democratiche ed il Fondo per la Cultura hanno promosso una serie di iniziative che prenderanno avvio giovedì, alle ore 9.30, con la cerimonia di intitolazione del parco di via Calamandrei (angolo via Solombrini) alla memoria dell’Europeista e antifascista Nazario Sauro Bargossi.

Si prosegue venerdì, alle ore 11.15, con l’incontro sulle tipografie della Resistenza rivolto  agli studenti dell’Istituto Superiore “Roberto Ruffilli” in via Romanello 6.

Questo il programma della giornata di sabato - 69° Anniversario della Liberazione di Forlì

Sabato, ore 10.30 - Cerimonia in piazza Saffi
Il programma della giornata inizierà alle ore 10.30 in piazza Saffi con la deposizione di corone ai “Lampioni dei Martiri” ed al Sacrario dei Partigiani del Chiostro di San Mercuriale. Renderà gli onori un picchetto del 66° Reggimento Fanteria Aeromobile “Trieste”. Successivamente il corteo guidato dai gonfaloni del Comune e della Provincia raggiungerà il Salone Comunale dove, alle ore 11.00, interverrà il Sindaco di Forlì Roberto Balzani.

Ore 16.00 – Concerto della Banda nel Salone Comunale
Alle ore 16.00, nel Salone Comunale, tradizionale esibizione della Banda Città di Forlì, diretto dal Maestro Alessandro Spazzoli.

Ore 16.45 – Fiaccolata “Mai più Lampedusa”
Partenza alle ore 16.45 da piazza Morgagni e corteo lungo le vie cittadine: corso della Repubblica, corso Garibaldi, piazza Duomo, piazza Ordelaffi, via delle Torri e piazza Saffi. L’iniziativa è organizzata dal Coordinamento delle Associazioni Forlivesi “Mai più Lampedusa”.

Ore 18.30 - Festa della Cittadinanza – Salone Comunale (piazza Saffi n.8)
Nell’ambito dell’anniversario della Liberazione, l’Amministrazione Comunale  organizza la “Festa della Cittadinanza”, incontro coi residenti di Forlì che hanno acquisito la Cittadinanza italiana nel periodo compreso tra il 9 novembre 2012 ed il 9 novembre 2013. Saranno presenti il Sindaco Roberto Balzani e raoppresentanti delle Istituzioni cittadine.

Altri appuntamenti

Domenica, ore 9.30
Cerimonia di intitolazione del parco Antenore Pantieri di via Monda, alla presenza del Presidente del Consiglio Comunale Paolo Ragazzini e dei familiari.

Ore 10.30 “Il Cimitero di Forlì: rileggiamo la Città di ieri”
Si svolgerà alle ore 10.30, presso il Cimitero Monumentale di via Ravegnana a Forlì, la visita guidata e scorribanda in due secoli di storia a cura del Sindaco di Forlì Roberto Balzani.

Lunedì 11 novembre, ore 21.00
All’Oratorio San Luigi, di via Luigi Nanni n.8 a Forlì, sarà presentato in anteprima il documentario “Khalsa. I Sikh in Italia dal 1944 ad oggi”, realizzato da Alessandro Quadretti e Romano Rossi per Officinemedia. Presenterà la serata Gabriele Zelli e porterà i saluti dell’Amministrazione Comunale l’Assessore alla Cultura del Comune Patrick Leech.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento