Tutti in mascherina per la Festa della Repubblica, il prefetto: "Usciamo assieme dal tunnel"

Sarà possibile per i forlivesi partecipare, ma tutti in mascherina e rispettando rigorosamente il distanziamento di un metro e anche di più

La manifestazione dello scorso anno

La festa della Repubblica del 2 giugno ci sarà, in forma contenuta ma non soppressa. Ma con la massima attenzione: sarà possibile per i forlivesi partecipare, ma tutti in mascherina e rispettando rigorosamente il distanziamento di un metro e anche di più. A volere la manifestazione è stato il prefetto Antonio Corona, che spiega il senso dell'iniziativa: “E' il primo momento ufficiale in cui ci si ritrova assieme, senza assembramenti, ma nella comunanza, un modo per indicare che si sta uscendo tutti assieme dal tunnel”. 

Da quanto è prefetto di Forlì, Antonio Corona organizza le cerimonie ufficiali dello Stato con l'obiettivo che non siano i soliti e stanchi rituali poco partecipati. “Anche se in forma contenuta non deve essere solo un momento liturgico, ma dare emozioni”, spiega. E quindi anche quest'anno ci sarà una struttura della cerimonia che lasci un ricordo. “E' abbastanza difficile organizzare la festa della Repubblica quest'annno  per effetto delle direttive anti-Covid. Sarà organizzata in modo più contenute e sobria, ma non sarà un semplice deposizione di una corona. Quest'anno ci sono  ricorrenze particolare: l'entrata in guerra 80 anni fa e i 75 anni dalla liberazione. Anche oggi stiamo combattendo un'altra guerra, contro un nemico pericoloso. Metteremo assieme i tre concetti, evidenziando le differenze”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il programma prevede l'uscita della bandiera dalla Prefettura alle 9,30 di martedì 2 giugno, con arrivo in piazzale della Vittoria (che sarà parzialmente chiuso al traffico per circa un'ora) dopo un percorso per le vie della città. Alle 10 la cerimonia al monumento dei Caduti, con il coinvolgimento dei reparti militari ma anche, come lo scorso anno, degli studenti delle scuole. “Non una scolaresca, ma 7 ragazzi”, sempre il prefetto. Nel corso della manifestazione saranno anche consegnate le onorificenze al merito della Repubblica in piazzale della Vittoria a Oscar Ghetti, Pietro Riva, Maria Giulia Borriello, Michele Crescenzi, Dino Zattini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Incidente sulla Cervese, ci sono feriti: lunghe code di auto nel rientro dalla riviera

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento