rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Musica a tutto volume e urla, un vicino chiama la Polizia: ma era un 'videoparty' di compleanno

Un residente lamentava che in un appartamento situato nel suo stesso condominio era in corso una rumorosa festa tra più persone

L’attività delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale, in questi giorni, è concentata non solo sulle verifiche di iniziativa finalizzate nel rispetto delle norme contro la diffusione del coronavirus, ma anche nel riscontro delle numerosissime telefonate che giungono al numero d'emergenza unica 112 da parte di cittadini che segnalano assembramenti o riunioni di più persone nei luoghi pubblici e abitazioni private. La più curiosa di sabato è stata una chiamata con la quale un residente lamentava che in un appartamento situato nel suo stesso condominio era in corso una rumorosa festa tra più persone.

Quando gli agenti sono giunti alla soglia dell’appartamento hanno identificato i due occupanti accertando che la confusione che stavano facendo, e che aveva fatto pensare a una festicciola in atto, in realtà era dovuta ad una festa di compleanno in videoconferenza tra più persone, che cercavano di vincere la noia e la lontananza della permanenza forzata in casa ad un volume troppo elevato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica a tutto volume e urla, un vicino chiama la Polizia: ma era un 'videoparty' di compleanno

ForlìToday è in caricamento