Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Spari contro gli stranieri, una fiaccolata in centro per dire "no" al razzismo"

"Sottovalutare quanto successo, minimizzare o girarsi dall'altra parte, equivale a sostenere moralmente e praticamente gli autori di questo gesto e a lasciare il campo libero ad un'escalation di violenza razzista"

Una fiaccolata contro il razzismo. E' quanto programmato per lunedì sera, a partire dalle 20, in centro storico dopo i casi di persone di nazionalità straniera ferite a colpi di armi ad aria compressa. Per le associazioni ed i sindacati che hanno aderito alla manifestazione, che partirà da Piazzetta della Misura, si tratta di "due attacchi vigliacchi e razzisti, che vanno ad unirsi alle tante altre aggressioni che con sempre maggior frequenza accadono in tutta Italia. Sottovalutare quanto successo, minimizzare o girarsi dall'altra parte, equivale a sostenere moralmente e praticamente gli autori di questo gesto e a lasciare il campo libero ad un'escalation di violenza razzista. Nella nostra attività quotidiana di rappresentanza sociale delle persone più deboli in difficoltà abbiamo toccato con mano che la Città di Forlì ha un'anima antirazzista, che non è disposta ad accettare questi rigurgiti d'odio".

Hanno aderito Cgil, Cisl e Uil, Forlì Città Aperta, Consulta degli stranieri, Arci, Anpi, Ami (sezione di Forlì Giordano Bruno), Acli, Consulta Laica Forlivese, le associazioni Olof Palme, Voce Donna, Con...tatto e Luciano Lama, Unione donne italiane Forlì, Forum delle donne, Auser Forlì, Cooperativa Dialogos, Un secco no, Emergency, Centro Pace AnnalenaTonelli, Il Progresso delle idee, Udu - Unione degli Universitari, Associazione Legalità Bene Comune, Federconsumatori Forlì-Cesena, Afaf - Associazione fratellanza e amicizia Forlì, Azione cattolica diocesiana, Circolo Oscar Romero, Roberto Ravaioli - servizio Migrantes, Istituto di Studi sul Federalismo e l’Unità Europea Paride Baccarini, Wwf, Coordinamento per la democrazia costituzionale, Pensiero e azione, Messaggeri dell'altro mondo, Movimento Federalista Europeo e Gioventù Federalista Europea, Rete Civile antirazzista di Ravenna, Teatro Due Mondi, Associazione Yakkar Cesena, Alberto Grilli, Life onlus Tamkin - Associazione Donne Marocchine Cdc Forli e Cdc Forlì-Cesena. All’iniziativa aderiscono anche Liberi e Uguali Forlì-Cesena, Sinistra Italiana - segreteria regionale, Pd Forlì, Potere al Popolo Forlì e Possibile Forlì Cesena.

Azione Cattolica e Agesci

Azione Cattolica e Agesci, attraverso una nota, "prendono fermamente le distanze dall’aggressione registratosi nei giorni scorsi. Come già sostenuto anche da altri movimenti e associazioni, la città di Forlì ha un’anima non razzista e anche noi non siamo disposti ad accettare e a lasciar passare sotto silenzio episodi come questo. Il nostro impegno, infatti, è quello di educare, di accompagnare le nuove generazioni verso scelte consapevoli, a maturare un senso critico e a fare dell’accoglienza uno stile di vita non una battaglia politica. Il clima di insofferenza che tutti respiriamo dovrebbe essere ricondotto ad un dibattito aperto e propositivo, dovrebbe favorire una crescita morale ed etica da parte di ognuno di noi. In un momento di forti contraddizioni Papa Francesco ci viene in aiuto e indica la rotta: “Lasciare venire su le domande senza anestetizzarle è la strada del discernimento di cui tutti abbiamo bisogno”, credenti e non credenti. Da questo principio Azione Cattolica e Agesci quotidianamente portano avanti, con il lavoro dei propri volontari, percorsi educativi e di fede che rispondano alle sfide a cui oggi siamo chiamati: coltivare le relazioni, diventare uomini e donne responsabili, sentirsi parte integrante e propositiva della comunità. Entrambe le associazioni fanno questo con strumenti propri del metodo che li contraddistinguono, ma entrambe perseguono il medesimo fine: lasciare il mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato tramite la propria testimonianza di vita. Non possiamo, quindi, non condannare un gesto i cui contorni delineano l’ombra del razzismo: questo è chiaro e incontrovertibile. D’altro canto non vogliamo strumentalizzare l’episodio, tanto quanto essere noi stessi strumentalizzati nell’affiancare il nostro pensiero ad un movimento politico. Azione Cattolica e Agesci parlano ed educano i ragazzi, i giovani e gli adulti alla cittadinanza attiva, alla responsabilità civile, a formare le menti ad un pensiero critico, alla scelta politica non a quella partitica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari contro gli stranieri, una fiaccolata in centro per dire "no" al razzismo"

ForlìToday è in caricamento