menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori in vista per il gattile e il canile comunale: la Regione finanzia il "Borgo degli Animali" con 125mila euro

"Il risultato ottenuto con la presentazione della nostra proposta è più che soddisfacente considerato che su 29 progetti pervenuti, 18 non sono stati ammessi a valutazione", afferma Petetta

La Regione Emilia Romagna contribuirà con 125mila euro alla realizzazione di interventi strutturali nel canile e nel gattile municipale di Forlì. "Non solo la Regione ha ritenuto ammissibile, per qualità e obiettivi, il progetto presentato dai nostri uffici, conferendogli una valutazione tecnica complessiva tra le più alte in graduatoria, ma ha deliberato di assegnarvi una quota di cofinanziamento pari al 50% delle spese sostenute - esordisce l'assessore con delega al benessere animale, Giuseppe Petetta -. Considerato che il costo totale per la realizzazione dell'intervento è pari a 250 mila euro, la giunta regionale ha deciso di assegnare al nostro Comune la cifra finale di 125 mila euro, la seconda più alta nell’elenco dei progetti ritenuti ammissibili".

Petetta entra nel merito del progetto: "Prima di tutto voglio ringraziare i nostri uffici per l’ottimo lavoro di progettazione effettuato in questi mesi ai fini della partecipazione al bando. Il risultato ottenuto con la presentazione della nostra proposta è più che soddisfacente considerato che su 29 progetti pervenuti, 18 non sono stati ammessi a valutazione e che tra i restanti inseriti in graduatoria (11) quello del Comune di Forlì ha ottenuto il contributo più alto dopo quello di Reggio Emilia. Questo ci fa capire che senza un’adeguata progettazione non può esserci alcuna fase esecutiva e nessuna intercettazione di finanziamenti regionali, nazionali o europei".

"L’intervento di qualificazione e messa a norma del canile e del gattile municipale rappresenta un ulteriore passo in avanti verso la tutela del benessere animale - conclude Petetta . una volta finiti i lavori, il Borgo degli Animali non solo potrà dirsi finalmente conforme all'attuale normativa regionale che lo prevedeva già dal 2013, ma avrà tutte le caratteristiche e le funzioni di un luogo di cura e ricovero dei nostri amici animali in armonia con i loro bisogni e il perseguimento del loro benessere".

"In attesa di superare questa emergenza sanitaria, non possiamo dimenticare gli animali domestici, soprattutto quelli che vivono nei rifugi o liberi sul territorio - sottolinea l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini -. I canili e i gattili sono servizi pubblici essenziali, previsti per legge, che anche durante questi mesi difficili non hanno interrotto la loro attività per garantire il benessere degli animali e accogliere quelli abbandonati in attesa di un nuovo padrone. Grazie a queste risorse, che renderanno le strutture di ricovero più moderne e sicure dal punto di vista igienico-sanitario, potrà proseguire con maggiore efficacia il loro importantissimo lavoro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Come eliminare l'odore di fumo in casa: ecco i consigli

Attualità

"Non più soli", quattro posti alla Misericordia di Rocca San Casciano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento