Cronaca

Coronavirus e varianti: decade l'obbligo di tampone dopo 21 giorni di quarantena

Lo ha confermato nei giorni scorsi l’assessore alla Sanità della Regione Emilia-Romagna Raffaele Donini, specificando che l'obbligo del tampone negativo era stato introdotto precauzionalmente per effetto delle varianti

Non c'è più l'obbligo della negatività del tampone per concludere la quarantena. Al 21esimo giorno di isolamento sarà quindi sufficiente l'assenza di sintomi da almeno una settimana. Lo ha confermato nei giorni scorsi l'assessore alla Sanità della Regione Emilia-Romagna Raffaele Donini, specificando che l'obbligo del tampone negativo era stato introdotto precauzionalmente in quanto si stavano ancora studiando gli impatti delle varianti al virus nella terza ondata.

Si torna quindi al modello standard, con l'uscita dalla quarantena senza la necessità di tampone. E' decaduta infatti l'ordinanza regionale più restrittiva rispetto alle norme nazionali, firmata dal governatore Stefano Bonaccini, che lo imponeva. Dagli studi non sono emerse evidenze secondo le quali dopo 21 giorni la variante inglese sia più contagiosa rispetto alla versione conosciuta oltre un anno fa del virus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e varianti: decade l'obbligo di tampone dopo 21 giorni di quarantena

ForlìToday è in caricamento