menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hashish al posto della vernice, in manette due finti imbianchini

Doveva apparire come un normale furgoncino da imbianchini ma la guida "anomala" in autostrada li ha traditi. Venerdì mattina, intorno alle 9.30, due milanesi sono stati fermati e arrestati mentre svolgevano il loro "lavoro" di corrieri della droga destinata alla Riviera

Doveva apparire come un normale furgoncino da imbianchini ma la guida “anomala” in autostrada li ha traditi. Venerdì mattina, intorno alle 9.30, due uomini, un 40enne di Abbiategrasso (Milano) e un 39enne di Milano sono stati fermati e arrestati mentre svolgevano il loro “lavoro” di corrieri della droga. Sul mezzo, è stato poi rinvenuto un carico di 30 Kg di hashish destinato allo spaccio in Riviera.

I due viaggiavano sull’A14 su un Renault Kangoo di colore bianco in direzione sud. Un automobilista che si trovava sulla stessa corsia ha notato il fare strano del furgoncino che rallentava e accelerava improvvisamente. L’uomo ha quindi deciso di segnalare il fatto agli agenti della centrale operativa di Bologna che hanno diramato la comunicazione a tutte le auto in servizio sul tratto autostradale in questione.

Una pattuglia della Sottosezione della Polizia autostradale di Pieve Acquedotto ha intercettato il mezzo ed è riuscita a fermarlo all’altezza del chilometro 75 insieme ai colleghi della Polizia Stradale di Ravenna che nel frattempo si erano posizionati nei pressi del casello di Faenza. Al momento del controllo, i due hanno manifestato un ingiustificato nervosismo e hanno fornito strane giustificazioni riguardo il loro transito, attività e destinazione. Gli agenti hanno perciò deciso di procedere all'ispezione del vano posteriore del veicolo che, alla prima occhiata, sembrava contenere normali attrezzi da imbianchino.

La curiosità è caduta poi su due grosse scatole avvolte in abbondante nastro da pacchi, a sua volta contenute all’interno di sacchi di plastica avvolti in panni di stoffa colorata. Senza indugiare troppo, probabilmente perchè sapevano che li avrebbero comunque smascherati, i due uomini hanno dichiarato spontaneamente che le scatole contenevano sostanza stupefacente. Dalle successive analisi è emerso si trattava di 30 chili di hashish. I due sono stati quindi arrestati per detenzione di sostanze stupefacenti finalizzate allo spaccio e condotti nel carcere di Forlì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento