Fondazione, Burnacci (PdL): "Branca ha esaltato il ruolo tecnico"

In questo ultimo periodo, si è spesso parlato della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. Molti elogi sono giunti da più parti. Nella mia qualità di socio della Fondazione (da lunga data), mi voglio soffermare in particolare sulla figura di Antonio Branca,

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ForlìToday

In questo ultimo periodo, si è spesso parlato della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. Molti elogi sono giunti da più parti. Nella mia qualità di socio della Fondazione (da lunga data), mi voglio soffermare in particolare sulla figura di Antonio Branca, Segretario Generale della Fondazione per molti anni. Egli è stato un costruttore intelligente e lungimirante dell’attività della Fondazione; rimane un esempio importante del grande significato che può avere la figura del “tecnico”, che svolge il lavoro nel suo ambito, senza invasioni o sostituzione del ruolo degli amministratori “politici”.

Già Vice-Sindaco di Forlì e potenzialmente meritevole di qualsiasi funzione politica, egli ha notevolmente esaltato il ruolo tecnico rendendolo un decisivo supporto preparatorio delle scelte politiche; aveva creato anche le condizioni per salvare l’Aeroporto di Forlì. La sua tenacia rimane per molti un punto di riferimento. Come me, credo che in tanti ci onoriamo di conoscerlo e di apprezzarne l’attività. In tanti gli dobbiamo un grazie sincero ed è giusto farlo pubblicamente, a voce alta e chiara.

Vanda Burnacci

Torna su
ForlìToday è in caricamento