menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fondazione, primo atto: la mensa dei poveri. Garantito il massimo sostegno

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha incontrato i responsabili della Caritas Diocesana e della Associazione “San Francesco Mensa dei poveri”

Al termine della seduta che ha provveduto alla nomina del Presidente Roberto Pinza e della Vice-Presidente Monica Fantini, il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha incontrato i responsabili della Caritas Diocesana e della Associazione “San Francesco Mensa dei poveri” per avere informazioni dirette sullo stato operativo della mensa di via Ravegnana, alla luce degli allarmi apparsi di recente sulla stampa locale.

Il direttore della Caritas diocesana Sauro Bandi e il vice presidente dell’“Associazione san Francesco Mensa dei Poveri” Alessandro Guidetti hanno immediatamente sgombrato il campo dall’ipotesi di chiusura paventata dai giornali, pur confermando la durezza con cui la crisi sta colpendo le famiglie: sono infatti 120 i pasti che vengono erogati ogni giorno dalla mensa di Santa Maria del Fiore, e 70 le famiglie che vengono comunque assistite, famiglie in maggioranza di forlivesi.

Nondimeno Caritas diocesana e “Associazione san Francesco Mensa dei poveri” stanno già studiando un cammino condiviso per mettere in rete le risorse di cui dispongono per assicurare la continuità del fondamentale aiuto che prestano alle persone in difficoltà, non solo in un’ottica di intervento di emergenza, ma anche di costruzione di un percorso di rientro nel tessuto sociale.

Da questo punto di vista il presidente Pinza e il Consiglio di Amministrazione tutto hanno assicurato il massimo sostegno – compatibilmente con le risorse disponibili e la praticabilità dei progetti – alle iniziative che i due enti intendono attivare per assicurare la necessaria funzionalità ad una struttura di riconosciuto rilievo socio-assistenziale come la mensa di via Ravegnana, confermando quindi l’atteggiamento di attenzione che la Fondazione ha sempre riservato a questa come alle altre realtà meritorie che intervengono a beneficio delle persone in stato di disagio economico e sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento