Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Finora il Comune ha ottenuto 52 milioni di fondi Pnrr, in partenza altre tre opere: "Consistenti ribassi d'asta"

L’ultima notizia, in materia di opere finanziate col Pnrr, è arrivata con l’aggiudicazione dei lavori per la realizzazione di tre importanti progetti per la città di Forlì

L’ultima notizia, in materia di opere finanziate col Pnrr, è arrivata con l’aggiudicazione dei lavori per la realizzazione di tre importanti progetti per la città di Forlì. “Stiamo parlando dell’ampliamento e della riqualificazione del Parco della Pace, del progetto di riqualificazione di Corso della Repubblica e dell’intervento di potenziamento e interconnessione dell’area Campus con l’ampliamento dell’attuale parcheggio e la realizzazione di una pista ciclabile tra Via Porta Cotogni e Via della Rocca”, illustra l’assessore ai Progetti Pnrr Marco Catalano.

“La buona notizia – continua Catalano - è che le gare sono chiuse e che ci sono stati rilevanti ribassi d’asta, cosa che ci lascia ben sperare in termini di una graduale normalizzazione dei prezzi delle materie prime. Non solo, le risorse risparmiate in questa prima fase potranno essere reinvestite nell’implementazione dei progetti. Al momento sono in corso le procedure di verifica dei requisiti generali delle imprese aggiudicatarie, ma siamo fiduciosi di poter partire con i lavori il prima possibile, ipoteticamente già tra la fine del mese di marzo e l’inizio di maggio. Grazie allo sforzo straordinario dei nostri uffici, le gare relative a questi tre progetti sono state attivate entro il 31 dicembre 2022, cosa che ci ha permesso di rispettare i tempi e gli obiettivi prestabiliti.”

Questo il punto della situazione per quanto riguarda i cospicui fondi europei per la ripresa post-Covid: con un totale di 50 progetti finanziati e un contributo assegnato dal Pnrr pari 52 milioni di euro, il Comune di Forlì si appresta a inaugurare una ricca stagione di interventi di riqualificazione del proprio patrimonio urbano. 

“Tra il 2021 e il 2022 abbiamo partecipato a decine di bandi riservati agli enti locali, candidando ogni volta progetti innovativi, all’avanguardia e calibrati sulle specifiche esigenze e criticità del nostro territorio. Facendo una mano di conti – prosegue Catalano – ad oggi i progetti approvati nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza sono 50, per i quali è stato assegnato complessivamente un contributo di 52 milioni di euro. Tenuto conto delle quote di cofinanziamento con cui il Comune contribuisce alla realizzazione di questi 50 progetti, siamo di fronte ad un valore economico di investimento sul territorio che supera i 72 milioni di euro”.

“Ma l’azione di questa Amministrazione si è spinta oltre. Vista l’ingente mole di lavoro che ruota attorno al Pnrr, il Comune di Forlì si è dotato di una governance interna deputata alla corretta gestione dei fondi e al monitoraggio degli interventi in corso. In particolare, è stata costituita una cabina di regia con funzioni di coordinamento, monitoraggio e controllo delle azioni del Pnrr e una Segreteria Tecnica con compiti di supporto alle attività della Cabina di Regia. -  conclude Catalano –. Tutto questo perché riteniamo che il Pnrr sia un’occasione difficilmente ripetibile, che dobbiamo saper sfruttare al meglio a nostro favore per migliore la qualità della vita della nostra città e i luoghi che ci appartengono”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finora il Comune ha ottenuto 52 milioni di fondi Pnrr, in partenza altre tre opere: "Consistenti ribassi d'asta"
ForlìToday è in caricamento