menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto la conferenza stampa del precedente arresto

Nella foto la conferenza stampa del precedente arresto

Dopo il carcere scappa in Austria per rubare: preso a Forlì

Era ricercato dalle autorità austriache perchè accusato di aver commesso ben 17 furti in abitazione. E.S. (le sue iniziali), un idraulico 24enne di nazionalità albanese, è stato trovato a Forlì

Era ricercato dalle autorità austriache perchè accusato di aver commesso ben 17 furti in abitazione. E.S. (le sue iniziali), un idraulico 24enne di nazionalità albanese, è stato trovato a Forlì dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di corso Garibaldi, diretti dal dirigente Claudio Cagnini. L'extracomunitario è una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, poichè arrestato la sera del 31 dicembre 2011 dopo aver completato una razzia in una casa.

All'epoca dei fatti il giovane agì con un complice, V.M. (le sue iniziali), 27enne, arrestato dopo due giorni in un residence di Rimini. Nella circostanza gli inquirenti identificarono anche un terzo uomo, A.J.. Nel corso delle perquisizioni venne trovata parecchia refurtiva (gioielli, orologi, prodotti elettronici, contanti ed altro) provento di vari furti effettuati in diverse abitazioni, nonché diversi oggetti utilizzati per lo scasso.

E.S., dopo cinque mesi di reclusione, è tornato in libertà dopo aver patteggiato una condanna di due anni. A quel punto ne ha approfittato per far perdere le proprie tracce in Austria, dove ha continuato la sua carriera di ladro. Il 16 dicembre scorso è stato intercettato dalle forze di polizia austriache dopo l'ennesimo furto, riuscendo però a dileguarsi. Con lui si trovavano altri due individui: uno è fuggito, mentre l'altro è stato arrestato. Quest'ultimo era A.J., il giovane identificato in occasione del blitz a Rimini. Con se aveva numerosi monili in oro.

L'Interpol nel frattempo ha diramato le ricerche del 24enne, accusato di associazione a delinquere finalizzata ai furti, venendo a conoscenza della presenza di familiari a Forlì. La Squadra Mobile, durante una serie di servizi di appostamento, ha individuato il ricercato mentre si trovava a casa del fratello. A quel punto sono scattate le manette: ora si trova in carcere a Forlì in attesa dell'estradizione in Austria.

Coincidenza ha voluto che il 4 gennaio scorso finisse in manette anche V.M mentre si trovava ad Ancona: gli investigatori sono al lavoro per chiarire se lo stesso abbia partecipato ai furti in Austria insieme ai due compagni di scorribande.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento