menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trafficante arrestato vicino la Questura: aveva 2 chili di 'maria'

E' uscito di casa con un borsone di quelli sportivi. Dentro però non c'erano scarpe da jogging o racchette da tennis. Bensì un pacchetto sottovuoto contenente ben un chilo di marijuana di ottima qualità

E’ uscito di casa con un borsone di quelli sportivi. Dentro però non c’erano scarpe da jogging o racchette da tennis. Bensì un pacchetto sottovuoto contenente ben un chilo di marijuana di ottima qualità, presumibilmente di provenienza straniera, dal valore di circa 5mila euro. In casa, precisamente nella cantina, occultato tra passeggini e cianfrusaglie varie, ne aveva un altro sempre dello stesso peso. Nei guai è finito Dridan Haxhiraj, un 35enne albanese.

Gli agenti della Squadra Mobile di Forlì, coordinati dal dirigente Claudio Cagnini, lo hanno sorpreso a poche centinaia di metri dalla Questura, dove l’extracomunitario abita con la moglie e due figli. Il 35enne, operaio edile, ma attualmente disoccupato, non è nuovo alle forze dell’ordine: era infatti stato arrestato lo scorso 20 ottobre nell’ambito dell’Operazione Elite insieme ad un complice italiano dopo aver spacciato 20 grammi di cocaina tra Cesenatico e Torre Pedrera.

Dopo alcuni giorni di carcere, è stato prima associato agli arresti domiciliari. Quindi gli è stata applicata la misura dell’obbligo di firma in attesa del processo. Haxhiraj è stato fermato ,martedì pomeriggio mentre stava salendo a bordo della sua auto. Ad insospettire i poliziotti, impegnati in un servizio di controllo antidegrado in centro disposto dal Questore, è stato un rigonfiamento nella borsa di tela che l’albanese portava a tracolla.

Alla vista degli agenti, il 35enne ha mostrato un certo nervosismo. Giustificato dalla presenza di un chilo di “maria” pressata in un sacchetto di cellophane. E’ seguita la perquisizione domiciliare. E’ stato lo stesso trafficante ad indicare dove era nascosta il resto della roba. Dalla cantina è spuntato infatti un altro pacchetto contenente un chilo e trecento grammi di marijuana. Per l’uomo si sono aperte le porte del carcere di Forlì con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento