menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ucciso dall'Isis, bandiere a lutto per onorare il sacrificio di Khaled Al-Asaad

L'amministrazione ha "raccolto l'appello in nome e a difesa del valore della cultura, come espressione di libertà, contro ogni forma di oscurantismo".

Bandiera a mezz'asta in Municipio e sulla facciata di Palazzo Merenda per onorare la memoria e il sacrificio di Khaled al-Asaad, il coraggioso archeologo, custode del sito di Palmira, barbaramente trucidato dall'Isis. L'amministrazione comunale di Forlì e le sue istituzioni culturali accolgono l'invito del presidente dell'Anci, Piero Fassino, e dell'Assessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, Massimo Mezzetti, esponendo la bandiera a lutto in segno di rispetto e di ferma condanna nei confronti di un inaudito atto di violenza contro l'uomo e contro il patrimonio culturale di ogni civiltà, quale espressione dell'appartenenza e dell'identità dei popoli. "Distruggere i simboli della cultura e, con loro, la memoria immateriale che ogni monumento porta con sé, per cancellare il passato, è un atto di barbarie inaccettabile e un crimine contro l'umanità", evidenzia l'amministrazione, che ha "raccolto l'appello in nome e a difesa del valore della cultura, come espressione di libertà, contro ogni forma di oscurantismo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento