Forlì celebra il Giorno della Memoria delle Vittime del terrorismo e delle stragi

"Una giornata di alto valore simbolico presente nel calendario istituzionale della Repubblica italiana dal 2007 per richiamare tutta la nazione a onorare gli altissimi sacrifici di tante donne e uomini"

Anche Forlì ha celebrato il Giorno della Memoria delle Vittime del terrorismo e delle stragi. "Una giornata di alto valore simbolico presente nel calendario istituzionale della Repubblica italiana dal 2007 per richiamare tutta la nazione a onorare gli altissimi sacrifici di tante donne e uomini che hanno visto le proprie vite, e quelle delle loro famiglie, travolte dall'odio, dalla violenza, dalla disumanità, ricorda il sindaco Gian Luca Zattini.

"Interpretando i sentimenti della Città di Forlì e nel rispetto della normativa dell'emergenza covid 19 ho testimoniato in modo simbolico la nostra vicinanza alle Vittime del terrorismo e delle stragi e l'attenzione nei confronti di queste terribili pagine di storia che hanno funestato il nostro Paese", spiega il primo cittadino. La data del 9 maggio è stata scelta perché in quel giorno dell'anno 1978 furono assassinati in luoghi differenti e da differenti matrici eversive lo statista Aldo Moro, ucciso a Roma dalle “brigate rosse” e il giornalista Giuseppe Impastato, assassinato in Sicilia per le sue denunce contro la mafia.

"Per tale ragione abbiamo deciso di deporre un mazzo di fiori al cospetto delle indicazioni stradali di via Aldo Moro e via Giuseppe Impastato - continua il sindaco -. Insieme a me erano presenti due nostri concittadini che intervengono tutti gli anni alle iniziative organizzate, a Roma, dal Presidente della Repubblica a Roma: Franco Sirotti, fratello di Silver Sirotti vittima dell'attentato al treno Italicus nel 1974 e Stefano Filippi, figlio di Giacomo Filippi vittima della strage di Ustica. Con questo gesto diamo continuità al percorso di impegno civile sui temi della legalità, dell'educazione civica  e dei valori della Costituzione che abbiamo iniziato il 16 aprile commemorando il professor Roberto Ruffilli e che culminerà il 2 giugno quando celebreremo la nascita della Repubblica e la Costituzione".

commemorazione-giuseppe-impastato-9-5-2020-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

Torna su
ForlìToday è in caricamento