rotate-mobile
Cronaca

Forlì celebra la Liberazione all'insegna del contributo della Polonia. Il sindaco incontra Sergio Giammarchi

Il 9 novembre del sindaco Gian Luca Zattini è iniziato con un incontro speciale, quello con Sergio Giammarchi

Forlì ha celebrato il 77esimo anniversario della Liberazione dall'occupazione nazifascista. Il 9 novembre del sindaco Gian Luca Zattini è iniziato con un incontro speciale, quello con Sergio Giammarchi. "Partigiano, artigiano, uomo dell’associazionismo ed educatore,Giammarchi è un punto di riferimento importantissimo che con la memoria e il ricordo interpreta pienamente i valori della Resistenza e della Costituzione, dedicando un’attenzione particolare alle giovani generazioni - afferma il primo cittadino - Ho portato a Sergio un saluto di stima e affetto da parte della comunità forlivese in un giorno di grande importanza per la nostra città. E Sergio ha chiesto di portare alla nostra Piazza Saffi il suo abbraccio forte e generoso, ricordando a tutti l’importanza di costruire quotidianamente progetti di pace e rispetto". 

VIDEO - La cerimonia della Liberazione

Zattini è stato quindi impegnato in una serie di iniziative istituzionali. All’abbazia di San Mercuriale è stato inaugurato il luogo della Memoria polacca alla presenza del vescovo Livio Corazza e dell'Ambasciatore della Repubblica di Polonia Anna Maria Anders. Su concessione dell’Ambasciata Polacca, per l'occasione è stata allestita la mostra "Gli ebrei nell'esercito di Anders", visibile fino al 19 novembre. E' seguita la cerimonia istituzionale, con la deposizione di corone commemorative al Sacrario ai Caduti per la Libertà nel Chiostro di San Mercuriale e, successivamente, con l'onore ai Caduti ai lampioni dei Martiri di Piazza Saffi. Presenti i rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche, d'Arma e Partigiane, gli addetti militari di Canada, India, Israele, Pakistan e Polonia in rappresentanza delle forze Alleate che liberarono Forlì.

Celebrato il 77esimo della Liberazione di Forlì

A rendere gli onori un picchetto del 66esimo Reggimento Fanteria Aeromobile Trieste ed un picchetto dell'Aeronautica Militare. Per l'occasione è stato esposto in piazza Saffi l'aeroplano “Texan North American T6” restaurato dal 2°Gruppo Manutenzione Autoveicoli dell'Aeronautica. Nello scalone del Municipio è stata presentata la mostra "Il secondo Corpo Polacco: per la nostra e la vostra Libertà" messa a disposizione dall’Associazione Famiglie dei Combattenti Polacchi in Italia e visitabile sino al 19 novembre negli orari di apertura della Residenza Comunale. Altra mostra nella Sala degli Incontri di Palazzo Romagnoli (via Albicini n.12): "Forlì Ebraica. Gli ebrei a Forlì, identità della città" a cura di Paolo Poponessi e Franco D'Emilio. A chiudere la giornata, alle 17, nel Salone Comunale, il "Concerto per la Liberazione" della Banda della Città di Forlì, diretto dal Maestro Roberta Fabbri.

zattini-Sergio Giammarchi-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlì celebra la Liberazione all'insegna del contributo della Polonia. Il sindaco incontra Sergio Giammarchi

ForlìToday è in caricamento