menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forlì celebra la festa della Liberazione. Tutti gli appuntamenti

Forlì festeggia il 67° anniversario della Liberazione con un programma di attività che prenderà il via, al mattino, con le celebrazioni ufficiali in Piazza Saffi e proseguirà nel pomeriggio al Parco Urbano

Forlì festeggia il 67° anniversario della Liberazione con un programma di attività che prenderà il via, al mattino, con le celebrazioni ufficiali in Piazza Saffi e proseguirà nel pomeriggio al Parco Urbano “Franco Agosto” con animazione, mostre, giochi per bambini, l’inedita “Festa dello spalatore” e il tradizionale concerto bandistico. Il programma della giornata di mercoledì 25 aprile inizierà alle ore 9.30 in Piazza Saffi con la cerimonia di deposizione di corone commemorative ai lampioni dei Martiri partigiani e al sacrario dei Caduti per la libertà nel chiostro di San Mercuriale

La deposizione ai due lampioni avrà luogo da parte delle autorità cittadine e delle associazioni partigiane. L’onore ai Caduti sarà reso al cospetto di un picchetto militare del 66° Reggimento fanteria aeromobile “Trieste”. Alle ore 10.00 sono previsti gli interventi del sindaco di Forlì Roberto Balzani e del professor Paolo Pombeni dell’Università di Bologna. Seguirà la premiazione degli studenti vincitori dei concorsi indetti dal Comune di Forlì in occasione della Festa della Liberazione e la consegna dei riconoscimenti “Il dovere della memoria” e “Iris Versari”. Per il concorso grafico quest’anno è stato premiato il manifesto ideato da Riccardo Cipressi dell’Istituto di Istruzione Superiore “Roberto Ruffilli”. Tutti gli elaborati presentati ai concorsi sono esposti nella Sala XC Pacifici (ingresso del Municipio). La mostra è visitabile fino al 1° Maggio incluso con il seguente orario: lunedì, venerdì e sabato ore 9 - 12 e 15 - 19; martedì, mercoledì e domenica ore 15 – 19.

Pomeriggio al Parco Urbano: giochi, mostre, concerto bandistico e “Festa dello Spalatore
Nel pomeriggio, a partire dalle ore 14.00, al Parco Urbano “Franco Agosto”, inizierà la festa popolare con giochi, attività ricreative, mostra bonsai, laboratori dedicati ai bambini, distribuzione gratuita di ciambella, vino, palloncini e gadget per i più piccoli. Alle ore 15.00 si svolgerà un momento di confronto con i ragazzi che hanno partecipato all’iniziativa “Il Treno della Memoria”.  Seguirà alle ore 16.30 l’inedita “Festa dello Spalatore”, una iniziativa straordinaria organizzata dall’Amministrazione comunale per ringraziare pubblicamente i tanti volontari forlivesi che, nei giorni della grande nevicata di febbraio, hanno messo il proprio impegno e il lavoro al servizio della collettività. Si tratta di un momento semplice ma di particolare importanza simbolica che vedrà la consegna da parte del sindaco Balzani di un attestato di riconoscimento per sottolineare il valore dell’impegno civico e della solidarietà, valori fondanti anche della Festa del 25 aprile. Il programma pomeridiano si concluderà con il tradizionale Concerto della Liberazione proposto della Banda “Città di Forlì”. In caso di maltempo la cerimonia celebrativa e le premiazioni del mattino, così come la “Festa dello Spalatore” ed il concerto bandistico del pomeriggio si svolgeranno nel Salone Comunale.

Altri appuntamenti
La rassegna di eventi organizzati dal Comune di Forlì proseguirà sabato 28 aprile, alle ore 10.15, presso la Sala Santa Caterina (via Romanello da Forlì, 2) con l’incontro per gli studenti, aperto anche a tutti i cittadini, proposto dall’Istituto storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea dal titolo "Dalla politica del terrore della seconda guerra mondiale alla strategia della tensione degli anni '70". Interverranno Agnese Moro, figlia dello statista Aldo Moro e Domenico Guzzo, storico e coautore del film-documentario sulla strage dell'Italicus. Coordinerà l’incontro Ines Briganti, Presidente dell’Istituto storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea. L’ultima tappa in programma è fissata per venerdì 4 maggio, alle ore 10.30, alla Fabbrica delle Candele (piazzetta Corbizzi n.30) con lo spettacolo teatrale “Quel bambino che verrà”, Laboratorio Teatro degli Avanzi a cura di Denio Derni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento