Cronaca

Forlì diventa la capitale italiana del respiro: torna la manifestazione 'Sharing Breath'

L'intento è quello di porre l'attenzione sull’argomento della Ricerca Scientifica sulle patologie Rare Polmonari e dell'impatto del Covid sul possibile incremento di pazienti affetti da patologie complesse dell'apparato respiratorio

Forlì diventa la 'capitale Italiana del Respiro'. E' stata presentata sabato mattina nella sala del Consiglio Comunale di Forlì la terza edizione della manifestazione "Sharing Breath 20-21. Diamo Respiro all'Italia", promosso dall'Ammp - Associazione Morgagni Malattie Polmonari, e dal Comune di Forlì, in collaborazione con Unione Trapiantati Padova odv, Un Soffio di Speranza. Il Sogno di Emanuela onlus di Pistoia e Lega Italiana Fibrosi Cistica, che si terrà a Forlì il 10 e 11 settembre prossimi.

Sono intervenuti tra gli altri Gian Luca Zattini, Sindaco di Forlì; Daniele Mezzacapo, Vicesindaco e Assessore alla Sport; Andrea Cintorino, Assessore Valorizzazione del Centro Storico; Rosaria Tassinari, Assessore al Welfare; Matteo Buccioli, Presidente Associazione Morgagni Malattie Polmonari, Ammp odv; Stefano Pavanello, Presidente Unione Trapiantati Padova; Antonio Guarini, Vice Presidente Lega Italiana Fibrosi Cistica; Achille Abbondanza, Vice presidente Fimarp Italia; Luca Bollini, Direttore artistico Sharing Breath; Marco Sabiu, Direttore Orchestra Sharing Breath.

Il progetto Sharing Breath 2021 prevede per il 10 settembre la Giornata del Respiro dedicata al tema Ricerca Scientifica e Malattie Pneumologiche di cui Responsabile Scientifico è Venerino Poletti, Direttore del Dipartimento Malattie Apparato Respiratorio e Torace dell'Azienda USL della Romagna, ed è organizzata in collaborazione con l’Unità Operativa di Pneumologia dell’Ospedale Morgagni-Pierantoni dell'Azienda USL della Romagna. La giornata si terrà presso l'Ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì e sarà trasmessa in videoconferenza e diretta streaming sui canali social Facebook e YouTube di Sharing Breath, per garantire a tutti i pazienti, le associazioni e gli interessati di poter partecipare da remoto. 

Dedicata ai pazienti, ai loro familiari e a tutto il mondo delle associazioni con un programma scientifico che prevede interventi di esperti medici da tutta Italia, testimonianze di pazienti affetti da patologie rare o trapiantati e Presidenti delle Associazioni di riferimento con l'intento di porre l'attenzione sull’argomento della Ricerca Scientifica sulle patologie Rare Polmonari e dell'impatto del Covid sul possibile incremento di pazienti affetti da patologie complesse dell'apparato respiratorio.

Nel pomeriggio della giornata del 10 settembre si terrà un importante evento sportivo presso lo Stadio Morgagni di Forlì, il Memorial Paolo Ballelli che vedrà protagonista la Nazionale Italiana Trapiantati insieme a due squadre nate in memoria di persone che hanno dimostrato come la patologia possa essere combattuta anche attraverso lo sport per lanciare un messaggio ai giovani attraverso l'esempio dato dagli atleti in campo. Lo sport per affrontare il tema della malattia, ma soprattutto del dono grazie alla Nazionale Italiana Trapiantati. Il programma del 10 settembre prevede infine in serata una cena raccolta fondi che si terrà presso il Chiostro di San Mercuriale.

Nella serata dell'11 settembre andrà in scena lo spettacolo 'No(t)te di Respiri 2021' da Piazza Saffi a Forlì e in diretta streaming sui canali social Facebook e YouTube di Sharing Breath per garantire la massima accessibilità da tutta Italia e permettere alle Associazioni che lo desiderano di intervenire durante la diretta come lo scorso anno ha fatto l'Associazione Un Soffio di Vita di Ancona. Lo spettacolo oltre alla musica ha l'obiettivo di raccontare attraverso l'esposizione teatrale la giornata tipo di un paziente con le difficoltà e preoccupazioni che ogni giorno devono essere affrontate al fine di sensibilizzare tutti gli intervenuti sugli aspetti fondamentali della quotidianità.  Alle ore 21.30 circa sarà effettuato come ogni anno '#BreatheTogether', un minuto di respiro consapevole per tutto il mondo, dedicato ai pazienti affetti da patologie dell’apparato respiratorio, con la speranza che la manifestazione possa continuare a crescere come momento di condivisione comune per porre l’accento sull'importanza e sul valore di un Respiro, un gesto inconsapevole e tuttavia indispensabile per vivere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlì diventa la capitale italiana del respiro: torna la manifestazione 'Sharing Breath'

ForlìToday è in caricamento