Forlì e l'arena San Domenico in mondovisione col concerto de "I Solisti Veneti" e il maestro Mercelli

Il direttore Mercelli raggiunto dall’assessore Valerio Melandri ha voluto esprimere i ringraziamenti per la nuova location dalla quale avveniva la trasmissione mondiale

L’attesa prima serata della rassegna 2020 dell’Emilia Romagna Festival è iniziata con qualche minuto di ritardo e il direttore Massimo Mercelli dal palco, nel discorso di benvenuto, ha spiegato subito la motivazione: “Il concerto è trasmesso in tutto il mondo e iniziamo in ritardo perché abbiamo dovuto tarare gli elementi tecnici per la trasmissione”. Sul palco, visibilmente emozionato e con già l’orchestra "I solisti veneti" predisposti e pronti per l’inizio dell’esecuzione della prima sinfonia di Tartini, Mercelli raggiunto dall’assessore Valerio Melandri ha voluto esprimere i ringraziamenti per la nuova location dalla quale avveniva la trasmissione mondiale: “Siamo felicissimi di farlo qui a Forlì in questa sede fantastica e speriamo che la sede rimanga sempre. Ringrazio l’assessore per avere trovato questa location. Ringrazio inoltre il nostro staff che in poco tempo ha preparato il cartellone”. Il maestro ha poi ringraziato anche  Claudio Scimone rivolgendosi dal palco alla vedova Clementina presente nella platea in quanto vent’anni fa contribuì alla nascita della rassegna e del gruppo organizzativo.

“Michael Nyman ci segue da Città del Messico – ha continuato Mercelli - e scrisse la composizione quando incontrò a Londra Ezio Bosso”. Infatti, il programma della serata prevedeva in ultimo l’esecuzione di Nyman del concerto per flauto e archi dedicato a Mercelli e alla memoria di Bosso. La serata ha rispettato la scaletta delle esecuzioni, in particolare Notturno Passacaglia di Ennio Morricone per il flauto di Mercelli e il clarinetto di Darko Brlek, la cui esecuzione ha incantato la platea che l’ha molto apprezzata, sia con calorosi applausi, sia nei commenti pronunciati subito dopo. L’assessore Melandri ha espresso parole di ringraziamento, ma anche un primo bilancio delle prime 20 serate: “Siamo contentissimi di avervi qui - ha detto rivolgendosi all’orchestra e al direttore Mercelli -. Ringrazio  anche il pubblico perché delle 20 serate vissute fino adesso sono state tutte piene e alcune all’80%". Il concerto si è concluso con il bis di Mercelli che ha suonato il brano dal film Kill Bill di Tarantino, mentre l’orchestra ha eseguito da Vivaldi il primo tempo del concerto in re minore per archi. Applausi prolungati e buoni apprezzamenti del pubblico hanno fatto calare il sipario.

concerto-arena-san-domenico-26-7-2020-5

concerto-arena-san-domenico-26-7-2020-4

concerto-arena-san-domenico-26-7-2020-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • "Io apro", 30 clienti a tavola. Ristoratore forlivese multato: "Un segnale per smuovere la situazione"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

Torna su
ForlìToday è in caricamento